Su la testa Albenga: a Palazzo Oddo musica d’autore e un viaggio nell’arte di Giuliano Giuggioli

Cantautore Geddo
davide geddo1

Albenga. (effe) – “Su la testa” è il titolo del nuovo singolo del cantautore Geddo, una canzone che – come l’omonimo Festival da poco concluso ad Albenga – “parla di autenticità e speranza per la musica che resiste”. Il brano sarà presentato giovedì nella rassegna savonese “Porto Musica e Parole” e in anteprima a quattro voci domenica 16 dicembre in un concerto a Palazzo Oddo che, dalle ore 18, oltre a Davide Geddo ospiterà i musicisti e cantautori Alberto Visconti, Federico Sirianni e Folco Orselli. Dopo “Fuori dal comune” (2010), “Non sono mai stato qui” (2013) e “Alieni” (2016), con questo brano Geddo inaugura così il suo percorso che lo porterà ad incidere il suo quarto album: nel 2019 “ci sarà un nuovo disco e completerà il mio progetto di vita degli ultimi dieci anni. Se tutto va bene sarà entro la primavera”.

Da un viaggio nella musica, a un viaggio nell’arte. Il concerto, organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Zoo, si terrà infatti al terzo piano di Palazzo Oddo dove il giorno prima, sabato 15 dicembre, verrà inaugurata alle ore 19 la mostra “Invito al viaggio”, una personale dell’artista toscano Giuliano Giuggioli. L’esposizione, organizzata dalla Fondazione Gian Maria Oddi con il patrocinio del Comune di Albenga, è a cura di Francesca Bogliolo che propone “una sequenza di opere [dell’artista] che traducono in immagini l’esperienza emotiva del viaggio e una nuova serie denominata ‘Emergenti’, figure enigmatiche che spingono a riflettere sul futuro dell’uomo”.

Invito al viaggio di Giuggioli

Sarà disponibile un Catalogo curato da Filippo Lotti e la mostra resterà aperta al pubblico, a ingresso libero, sino al 13 gennaio, visitabile dal martedì alla domenica in orario 10.30/12.30 e 15.30/18.30.

L’artista Giuliano Giuggioli sabato sarà presente all’inaugurazione del suo particolare “Invito al viaggio”, disponibile a conversare e confrontarsi con i visitatori della mostra; “prima ancora che essere un viaggio esteriore, caratterizzato da elementi leggibili – anticipa intanto il Presidente della Fondazione Oddi, l’avvocato Alessandro Colonna – il viaggio di Giuggioli sembra essere un viaggio interiore, che spinge l’uomo a confrontarsi con la propria anima. Siamo felici e onorati di poter ospitare nelle nostre sale un artista così rappresentativo per il contemporaneo, che non tralascia di valorizzare attraverso la sua poetica la cultura e la storia dell’arte del nostro paese”.