Carcere ad Albenga: bocciata la mozione Ciangherotti

Sindaco Tomatis: “Vi è un tavolo di lavoro attivo sul tema al quale partecipano sindaci, Presidente della Provincia e parlamentari. Massima la disponibilità e la collaborazione, ma in quella sede”.

Consiglio comunale Albenga 27 gennaio 2

Durante il Consiglio comunale di Albenga ieri è stata discussa la mozione a firma del consigliere Eraldo Ciangherotti avente ad oggetto: “Realizzazione del nuovo carcere della Provincia di Savona in Albenga”. La mozione è stata votata favorevolmente solo dal proponente, il consigliere Ciangherotti, e dal consigliere di minoranza Gerolamo Calleri. Il consigliere Roberto Tomatis si è astenuto e la maggioranza ha votato contro la risoluzione proposta.

Sul punto è intervenuto il sindaco Riccardo Tomatis: “Premesso che tutti noi concordiamo sulla necessità di avere un carcere in Provincia di Savona. Tuttavia il Ministero è alla ricerca di un’area di oltre 50 mila metri quadri mentre il consigliere Ciangherotti ha indicato quali ipotesi aree decisamente più piccole (di circa 30 mila metri quadri) e, per di più, demaniali, quindi non in nostro possesso. Inoltre ribadiamo che per individuare la collocazione migliore per un carcere nella nostra provincia è attivo un tavolo di lavoro al quale partecipano gli altri sindaci della provincia, il presidente della Provincia e i parlamentari del nostro territorio. Entrare ora con una delibera a gamba tesa in questo percorso collaborativo che si è creato credo sia profondamente scorretto. Detto ciò ribadiamo la nostra disponibilità, qualora ce ne fosse bisogno, al fine di collaborare per trovare la soluzione migliore per il carcere in provincia di Savona. Tutto questo sempre in un percorso concertato con le istituzioni coinvolte”. 


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%