Lunardon e Righello: “Funivie Savona, varati i primi provvedimenti”

Mauro Righello e Giovanni Lunardon

Savona | Il decreto cosiddetto “Cura Italia” varato dal Governo contiene, nel corposo provvedimento di 25 miliardi, anche la prima parte relativa alla cassa integrazione valida per i lavoratori di Funivie Savona, che come noto sono privi di questo ammortizzatore sociale (Leggi QUI: Covid-19, le misure straordinarie per la tutela della salute e il sostegno all’economia).

“Nell’ambito delle risorse destinate alla cassa in deroga – provvedimento che cuba circa 3,3 miliardi di euro – ci son anche le risorse per cominciare a pagare gli stipendi ai lavoratori di Funivie” commentano i consiglieri regionali del PD ligure Giovanni Lunardon e Mauro Righello: “Come ha confermato il Governo sia il ripristino dell’infrastruttura, sia le ulteriori risorse per la prosecuzione della cassa integrazione troveranno spazio nei provvedimenti ordinari e d’urgenza che saranno assunti nelle prossime settimane. Su questo c’è impegno preciso assunto dal Ministro Paola De Micheli, che ha incontrato personalmente i lavoratori sul territorio” (Leggi QUI: Funivie Savona, Vazio: “ogni impegno preso sarà certamente mantenuto e assolto”).

“La vertenza Funivie resta al centro delle azioni di governo, pur in un quadro di emergenza nazionale. In queste settimane l’Esecutivo, insieme ai parlamentari PD e in stretto contatto con il territorio, ha lavorato al decreto in una situazione sempre più complessa che ha necessitato la mobilitazione di ingenti risorse per rispondere rapidamente e con efficacia non solo alla priorità sanitaria, ma, contemporaneamente, a quella economica e sociale che investe il nostro Paese” concludono i due consiglieri regionali del Pd.