Giro d’Italia ad Albenga? On. Vazio: “un’eccezionale occasione; ecco perché io direi di sì”

La partenza da Albenga della seconda tappa del Giro d’Italia nella vazio2 - Copiaprimavera del 2015 sarebbe “un’eccezionale occasione”. Così l’on. Franco Vazio, che spiega: «Qualcuno potrebbe domandarsi perché spendere soldi per un tale evento sportivo, soprattutto ora che di soldi ce ne sono pochi, anzi pochissimi. Sarebbe semplice dire che la pubblicità è l’anima del commercio, ma c’è molto di più.

Infatti avere la possibilità di entrare nelle case di tutta Italia e di molti paesi Esteri per mostrare quanto siano belli la nostra Città e l’intero nostro Comprensorio è un occasione da non perdere. Per Albenga, Alassio, Ceriale, Laigueglia e per il nostro meraviglioso entroterra sarebbe certamente una vetrina irripetibile».

«Si offrirebbe agli esercizi commerciali, turistici ed alberghieri del nostro Comprensorio un’occasione straordinaria -prosegue Vazio-. Far vedere il nostro centro storico, i musei, le torri, le spiagge, l’Isola, il mare ed il nostro “Piatto Blu” è il modo più semplice per proporre i nostri servizi e le nostre bellezze a chi non le conosce. Raccontare e far vedere i fiori, le aromatiche, le primizie, l’olio ed il vino, che altre realtà ci invidiano, ma che molti non conoscono, sarebbe come mettere sulle tavole e nelle case di costoro il frutto del nostro lavoro».

«In un momento economicamente complicato, come quello che stiamo vivendo, l’attività di promozione è fondamentale per vendere, per fare economia e lavoro ed è allo stesso tempo una necessità per chi vuole vincere, anche le sfide più difficili. TV, Giornali, Radio e Social Network di tutto il mondo ci aiuteranno a fare tutto questo. E poi c’è una ragione particolare. Il ciclismo è uno sport duro, uno sport di fatica, dove la passione ed il cuore si legano al sudore, dove la costanza regala risultati, dove chi ha sete riceve la borraccia dal compagno di fuga. Albenga è tutto questo: generosità, laboriosità, passione e costanza. Ed io mi auguro, anzi sono sicuro, che la nostra Città, gli Amministratori, la nostra Economia privata, le Associazioni di Categoria, i Cittadini e tutti gli Sportivi vogliano insieme, con entusiasmo e determinazione, indossare questa Maglia Rosa: una maglia ricca di storia per cogliere una grande opportunità e vincere una bellissima sfida», copnclude l’On. Franco Vazio.

2 Commenti

I commenti sono bloccati.