Elezioni Albenga, Schneck: “verso di me una disperata martellante campagna d’odio vero”

“In queste settimane ho letto molte ‘cose’ su di me e per la prima volta DSC03283 (240x135)intervengo per confermare che avevo dato la mia disponibilità a candidarmi alle Primarie per la scelta del candidato Sindaco della Città che mi ha cresciuto. L’ho fatto ascoltando il cuore e non la ragione anche per accogliere le innumerevoli richieste ricevute dai cittadini e dalle categorie economiche e sociali di Albenga”. A poche ore dall’incontro avvenuto con Scajola, Roberto Schneck ufficializza in una “lettera aperta” le ragioni della sua iniziale intenzione di candidarsi a sindaco alle prossime amministrative ed il passo indietro – come anticipato qualche giorno fa dal Corsara – oggi ormai definitivo.

“Tantissimi – prosegue Schneck – ritengono che in un momento così drammatico io abbia il dovere di mettere al servizio di Albenga tutto ciò che ho imparato in vent’anni di gavetta, di opposizione e infine di Amministrazione, non solo comunale, ma anche in Istituzioni Maggiori portando l’esperienza, la competenza e le relazioni personali che ho ben salde in tutte le Istituzioni del Paese. Ebbene, consapevole di rendere molto felici pochi, ma nel sincero rammarico di dare una triste notizia ai più, vi giuro che mi sono adoperato con grande umiltà, in ogni modo, con ogni forza e con infinita pazienza per costruire un progetto credibile che unisse parte di chi era stato ‘cacciato’, parte di ciò che era rimasto tra le macerie della crollata scorsa Amministrazione ad una buona parte di un bel rinnovamento già individuato che mi avrebbe seguito volentieri”.

“Purtroppo però una ‘disperata’ martellante campagna d’odio vero verso di me dettata da cattiveria, ignoranza ed uno smisurato senso di invidia mi ha portato alla decisione di non macchiare e non coinvolgere la mia persona e chi mi sta vicino in questo disastro annunciato. Verso gli Albenganesi sono sereno perché ho tentato anche l’impossibile. Continuerò a servire la mia Città da Assessore Provinciale, insieme al Presidente Vaccarezza, fino alla fine del mandato con una duplice promessa: di non abbandonare nessuno e che dal giorno dopo la fine delle Elezioni cominceremo insieme un percorso del tutto nuovo e rinnovato che possa ridare, nella concretezza, fiducia e speranza a tutto il

Popolo Moderato che ad Albenga è largamente Maggioritario. Io ci sono sempre e sapete dove trovarmi sia di persona che su Facebook, profilo e pagina, e via E Mail: schneckroberto@gmail.com”, conclude Roberto Schneck.

3 Commenti

  1. Padre putativo Gianfranco Sasso politologo di fiducia Paniccia. Basta e avanza…

  2. bella coalizione,prima fanno promesse ai cittadini,che non mantengono,poi litigano e fanno cadere il comune,ora litigano già prima delle elezioni,figuriamoci dopo…ma ora prometteranno mari e monti,venghino signori venghino magari qualcuno si trova una casa intestata a sua insaputa

  3. Tantissimi suoi parenti ritengono che lui sia il candidato migliore… tutti gli altri non lo vogliono nemmeno sentire nominare!!!!

I commenti sono bloccati.