Grande successo per il film Fantasmi a Ferrania

di Claudio Almanzi – Grande successo di pubblico e di critica al Cinema Arena Vittoria per la visione del film “Fantasmi a Ferrania”, momento clou della quarta edizione del Premio cinematografico Pittaluga. Dopo la presentazione della pellicola da parte del critico Jury Saitta e la premiazione di Laura Giraud e Mariacarla Calcaterra da parte della padrona di casa Elda Musso, il messaggio visivo di saluto alla manifestazione dello stesso regista Diego Scarponi: “Ferrania è un luogo, una fabbrica, un marchio riconosciuto in tutto il mondo – ha detto il regista- che ha fatto la storia della fotografia e del cinema. Ma Ferrania oggi è un territorio desolato, in cerca di una nuova direzione”.

In questa breve sintesi il regista savonese ha spiegato lo scopo ed il senso di questo film davvero straordinario e toccante.

Prodotto da Kiné, in associazione con Gargagnànfilm, in collaborazione con Home Movies, Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Laboratorio Audiovisivi Buster Keaton, Università di Genova e Associazione Culturale Geronimo Carbonò, è un progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 con il sostegno della Regione Liguria ed il contributo del Ministero della cultura, Direzione Generale Cinema, Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione De Mari. Il film, distribuito da Kiné, è stato presentato in anteprima assoluta il 10 giugno al Biografilm Festival.
Quest’anno il Premio cinematografico Stefano Pittaluga è cresciuto e si è allargato in tre differenti location: Cairo Montenotte, Borghetto Santo Spirito e Genova.

È stato inaugurato a Cairo, con una straordinaria visita guidata al Ferrania Film Museum. A Borghetto Santo Spirito è stata allestita una interessante mostra realizzata su materiale originale della famosa Fabbrica Ferrania. In esposizione foto, manifesti, pubblicità, materiali vari e macchinari. Ad organizzare la mostra è stato Marco Tripodi con l’aiuto di un nutrito gruppo di amici del cinema che hanno collaborato. Il materiale esposto è di proprietà del signor Arrigo Ubertone di Cairo Montenotte, un appassionato collezionista di foto del savonese assai legato ai suoi ricordi infantili di Ferrania e della famosa omonima Fabbrica. A seguire e filmate tutti gli eventi del Premio Pittaluga anche quest’anno è un altro importante collaboratore della manifestazione: Lorenzo Zucchetta, il video maker che si occupa anche degli effetti mixer. Tornando al documentario, si tratta di un racconto che ripercorre la storia dell’azienda con un occhio rivolto all’oggi, alla situazione odierna della Val Bormida e di alcuni dei suoi abitanti in seguito alla chiusura dello stabilimento.

Diego Scarponi è un filmmakers e ricercatore savonese che lavora all’Università degli Studi di Genova, dove coordina il Laboratorio Audiovisivi Buster Keaton all’interno del Campus di Savona

per il Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione. Da alcuni anni Scarponi realizza diversi documentari sul passato industriale del territorio savonese e non solo. “Tra i suoi lavori – ha spiegato il noto critico Juri Saitta- vanno citati Memoria fossile, Alfabeto Camallo , Noi eravamo tutto, Shadows of Endurance ed Impa la città, presentato al 40° FilmmakerFest di Milano”.

Il Premio è organizzata dalla ACEC (Associazione Esercenti Cinema Cattolici) di Genova, con il sostegno del Ministero della Cultura, della FICE, del Comune di Borghetto Santo Spirito, della Genova Liguria Film Commission e del Gruppo Amici del Cinema di Genova, ha quale direttore artistico il noto critico cinematografico Giancarlo Giraud. Questa quarta edizione è stata fortemente voluta anche da Maria Carla Calcaterra, assessore al turismo e alla cultura del comune di Borghetto, e dall’ impegno ed alla sensibilità dell’ attuale sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa.

Alla organizzazione del Premio hanno collaborato con impegno e passione Laura Giraud, Francesco Fogliotti, Rocco Frontera, Giancarlo Giraud, Juri Saitta e Lino Zanellato.

Il Premio Pittaluga si concluderà a Genova il 6 ottobre nella prestigiosa cornice di Villa Bombrini Durazzo a Cornigliano, con la premiazione del regista Diego Scarponi, alla presenza di Cristina Bolla, responsabile della film Commission Ligure e di tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo a questa edizione del tutto speciale del premio, insieme a giornalisti, critici, attori, registi, Vip ed appassionati di cinema che, con grande sensibilità ed amore per il Cinema, hanno voluto omaggiare ampiamente la storica Fabbrica Ferrania.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%