Albenga: in arrivo 4 milioni e 440 mila euro per realizzare importanti interventi sul territorio

In Regione Liguria firmato il Piano di riparto dei fondi di Protezione civile per l’annualità 2021: per Albenga finanziati il secondo stralcio del progetto moli (2.430.000 €), la manutenzione straordinaria dell'argine dissestato del torrente Arroscia (510.000 €) e la sistemazione dell'argine Lungocenta Croce Bianca (1.500.000 €)

argine Centa

Il presidente di Regione Liguria e Commissario straordinario per l’emergenza maltempo dell’autunno 2018 Giovanni Toti ha firmato il Piano di riparto dei fondi di Protezione civile per l’annualità 2021, per complessivi 100 milioni di euro. Le risorse sono destinate a 37 Comuni, per la realizzazione di oltre 70 nuovi interventi di difesa del suolo e alla realizzazione di un piano dedicato per la messa in sicurezza stradale in provincia di Imperia.

Oltre 4 milioni e 400 mila euro è lo stanziamento in arrivo ad Albenga per la realizzazione degli interventi di ripristino resisi necessari a seguito dei danni derivanti dal maltempo e per la messa in sicurezza del territorio. Ad essere finanziati sono stati in particolare il secondo stralcio del progetto moli (2.430.000 €), la manutenzione straordinaria dell’argine dissestato del torrente Arroscia (510.000 €) e la sistemazione dell’argine Lungocenta Croce Bianca (1.500.000 €).

“Questo è il frutto della collaborazione instaurata nel momento di difficoltà tra Comune di Albenga e Regione Liguria” dice il sindaco Riccardo Tomatis: “Il fatto che questi interventi siano stati inseriti nelle opere finanziate è particolarmente importante per il nostro territorio”.

Per quel che concerne il ripristino dell’argine sinistro del fiume Centa oggetto del cedimento avvenuto lo scorso ottobre, prosegue il sindaco, “ricordiamo che come Amministrazione ci siamo prontamente attivati per la messa in sicurezza della zona attraverso nostre risorse. La situazione di pericolo concreto ed imminente per la Città non ci permetteva di aspettare tempi più lunghi, pertanto, sempre in contatto diretto con la Regione competente per materia, ci siamo attivati. Abbiamo scelto un intervento che andava a salvaguardare l’argine esistente sia per poter garantire più velocemente la sicurezza dell’area, sia per agevolare la realizzazione dell’opera definitiva da parte della Regione che, da subito, si è presa l’impegno di effettuare il ripristino in tempi rapidi”.

“Soddisfazione – afferma Tomatis – anche per il finanziamento del secondo stralcio del progetto moli a protezione della nostra costa. Ricordiamo che sono già iniziati i lavori relativi al primo lotto che prevede il prolungamento dei pennelli esistenti oltre ad un ripascimento strutturale consistente. Infine importantissimo il ripristino dell’argine del torrente Arroscia, intervento lungamente atteso e che finalmente potrà essere realizzato. Attraverso i nostri uffici comunali, che ringrazio sempre per la massima disponibilità e professionalità che dimostrano quotidianamente, continueremo a seguire da vicino questi interventi” conclude il sindaco.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%