Dichiarazione dei diritti umani, Medusei: “una lezione attualissima perché le disuguaglianze esistono ancora”

Il presidente del Consiglio di Regione Liguria ricorda la storica proclamazione avvenuta nel 1948 da Parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite

presidente Medusei

Genova | «Esattamente 72 anni fa è stata scritta una delle pagine più alte di civiltà: la Dichiarazione universale dei diritti umani. Principi che oggi sembrano scontati, in realtà – dichiara il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei – quella proclamazione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite è una lezione ancora attualissima, un imperativo fondamentale per ciascuno di noi: in troppi Paesi al mondo – aggiunge – la povertà, le disuguaglianze, le discriminazioni di natura religiosa, etnica e sessuale testimoniano la lentezza con cui quelle parole tardano ancora ad affermarsi con la forza di una realtà. La stessa pandemia ha dimostrato il profondo divario nell’assistenza sociale e sanitaria fra Nazioni più evolute e Stati ancora arretrati dove il diritto alla salute non è garantito a tutti i cittadini in ugual misura».

Il presidente ricorda che, più recentemente, la data di oggi è stata individuata per celebrare anche la Giornata mondiale per i diritti degli Animali in modo da estendere gli stessi principi di rispetto riconosciuti all’uomo anche a tutti gli altri “abitanti” del pianeta.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%