Regione Liguria, Salvatore: “Bonus 600 euro. Le scuse della Lega sono false e ridicole”

Alice Salvatore

Genova | La polemica sui bonus partite Iva intascati da alcuni politici ha finito per investire più o meno direttamente anche Regione Liguria. “Dopo lo scandalo del bonus dei €600, che doveva andare alle famiglie più bisognose e invece è stato intascato anche da alcuni parlamentari e consiglieri regionali come Alessandro Puggioni della Lega, sono giunte puntualmente le scuse” dice la consigliera regionale Alice Salvatore (ilBuonsenso).

“Ne abbiamo sentite di ogni sorta: da chi ha affermato che erano stati presi per poi poterli devolvere in beneficenza a chi ha ammesso candidamente di aver fatto una stupidaggine e cerca di chiedere scusa. Il punto è che le scuse arrivano nel momento in cui si è stati scoperti, dopo che la questione è uscita sui giornali e i nomi sono stati fatti. Le giustificazioni della Lega sono ridicole nel loro contenuto e totalmente false nelle loro intenzioni. Il partito dei 49 milioni e dei diamanti, insomma, continua a manifestare ampi problemi di correttezza”.

“Il problema fondamentale è la moralità: nonostante aver preso quel denaro sia tecnicamente lecito a fronte della legge che è stata realizzata, esiste una questione morale che ci riporta alla mente Enrico Berlinguer: ‘Senza la questione morale in Italia la democrazia rischia di restringersi, non di allargarsi e svilupparsi; rischia di soffocare in una palude’, diceva in una intervista. Quali sono i valori e il comportamento delle persone che dovrebbero gestire l’interesse della comunità?” conclude la consigliera Alice Salvatore.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%