Vado Ligure: Piano di riduzione tariffaria e di posticipo delle scadenze TARI

Sindaco Monica Giuliano: “un impegno finanziario concreto per dare un contributo alla tanto auspicata ripresa, senza pesare su altre tipologie di utenze e quindi senza pesare sui cittadini"

Monica Giuliano - sindaco di Vado Ligure

Vado Ligure | Il comune di Vado Ligure ha stabilito di posticipare le scadenze Tari per tutte le categorie, domestiche e non domestiche e di ridurre del 25% la componente variabile della tariffa per le attività economiche che hanno visto limitare, chiudere e tutt’ora soffrire dell’emergenza sanitaria in corso.

“Per finanziare la riduzione tariffaria sono state utilizzate risorse comunali per circa 170000 euro, risorse provenienti dagli utili della discarica” precisa la sindaca Monica Giuliano; si tratta di “un impegno finanziario concreto per dare un contributo alla tanto auspicata ripresa, senza pesare su altre tipologie di utenze e quindi senza pesare sui cittadini, ma attraverso l’utilizzo di risorse diverse per finanziare la riduzione prevista”.

Il piano Tari verrà sottoposto all’approvazione del consiglio comunale il 6 agosto, mentre la copertura finanziaria di 170.000 verrà deliberata nel consiglio comunale del 30 luglio. Il posticipo delle rate di pagamento è previsto secondo le seguenti modalità:

utenze domestiche:
1^ rata: 30/09/2020 per l’importo pari al 30% del dovuto secondo le tariffe 2019;
2^ rata: 30/11/2020 per l’importo pari al 30% del dovuto secondo le tariffe 2019;
3^ rata: 28/02/2021 conguaglio a saldo secondo le tariffe 2020.

utenze non domestiche:
1^ rata: 30/09/2020 per l’importo pari al 15% del dovuto secondo le tariffe 2019;
2^ rata: 30/11/2020 per l’importo pari al 15% del dovuto secondo le tariffe 2019;
3^ rata: 28/02/2021 conguaglio a saldo secondo le tariffe 2020.