Cane antidroga Lupo in servizio per Albenga, Loano e Finale: “Cosa c’entra Ciangherotti in tutto questo?”

Nucleo Cinofilo Albenga Loano Finale - Consegna Attestati

Albenga / Loano / Finale Ligure | I sindaci dei Comuni di Albenga, Finale Ligure e Loano, che fanno capo all’Associazione delle Polizie Locali Riviera di Ponente, “accolgono con entusiasmo l’arrivo del cane antidroga Lupo, una nuova risorsa per combattere una delle piaghe più temibili del nostro territorio. L’arrivo del cane è stato concordato e voluto dai tre sindaci e dai tre comandi di polizia locale a dimostrazione del fatto che la lotta allo spaccio è all’uso di stupefacenti è un battaglia che non ha colore politico e che va combattuta con ogni mezzo”.

Non è mancata però la polemica ad Albenga, occasionata da alcune esternazioni un po’ fantasiose di un consigliere comunale. “Risulta quantomeno fuori luogo, se non addirittura ridicolo, che il consigliere comunale Eraldo Ciangherotti, che è in minoranza ad Albenga da 6 anni, possa attribuirsi il merito di questo risultato che è solo uno degli obiettivi di un programma strutturato e condiviso tra le tre amministrazioni che ha portato ad un incremento dell’attività delle polizie locali nella lotta contro lo spaccio” si legge in una nota dell’amministrazione comunale ingauna.

Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis ricorda che “Nel momento in cui si è identificata la sede idonea per accogliere il cane all’interno del comando di polizia locale di Loano, che per questo ringrazio, si è proceduto all’acquisizione dello stesso. Cosa c’entri Ciangherotti in tutto questo, come in tante altre scelte, rimane un mistero che forse sarà svelato con le candidature alle elezioni regionali”.

“Come già sottolineato in altre occasioni – aggiunge il sindaco di Loano Luigi Pignocca – il completamento del corso di formazione da parte di Lupo e quindi la creazione del Nucleo Cinofilo dell’associazione rappresenta il coronamento di un lavoro portato avanti in sinergia dalle tre amministrazioni comunali e dai rispettivi corpi di polizia locale nel corso degli ultimi cinque anni. Un impegno che, vorrei sottolineare, è sempre stato e deve continuare ad essere ‘senza bandiera’ e senza appartenenza politica. Ad accomunare l’impegno di tutti noi è solo e soltanto il desiderio di fare qualcosa di importante ed utile per le nostre comunità, accrescere la sicurezza dei cittadini e rendere le nostre tre città luoghi sempre migliori nei quali vivere”.

Dichiarazioni alle quali si associa il sindaco di Finale Ugo Frascherelli e congiuntamente concludono: “E comunque non perdiamo di vista quella che è la ragione per cui è stato scelto di dotarci di Lupo. A lui e al suo conduttore Romualdo Caso auguriamo buon lavoro”.