Fase 2 Liguria: il “tenace e fiero spirito ligure”… in uno spot (video)

Liguria ripartiamo insieme

Genova | “Noi, fieri e tenaci. Liguri. Ripartiamo insieme”. Sarà in onda a partire da domani sulle televisioni locali la nuova campagna di Regione Liguria che vuole rendere omaggio allo spirito fiero e tenace dei liguri, lo stesso spirito grazie al quale hanno resistito all’isolamento e, da lunedì 4 maggio, ricominciano a lavorare la loro terra e a solcare il loro mare. Oltre al video, completano la campagna uscite sui media tradizionali e non, e sui social. In particolare, è in programma un numero “monografico” del Secolo XIX, che lunedì 4 maggio dedicherà tutti gli spazi promozionali a questa campagna.

Ci affacciamo alla fase 2, e la Liguria ricomincia a lavorarecommenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Siamo arrivati a questo punto grazie a un enorme sforzo collettivo: quello del sistema sanitario che ha saputo riorganizzarsi in brevissimo tempo per far fronte all’emergenza e dare cure appropriate a tutti, sempre e comunque, quello dei medici, degli infermieri, di tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato a ritmi estenuanti, senza dimenticare l’impegno delle forze dell’ordine e lo sforzo di chi lavora nelle filiere produttive, dei commessi e delle commesse dei supermercati, ma anche quello della gente comune che ha saputo rispettare le regole. Ci siamo trovati di fronte a una dimostrazione di grande tenacia, che non è mai venuta meno, a una forte presenza di spirito. Lo stesso che hanno dimostrato i liguri di fronte alle tragedie che hanno colpito la nostra terra in questi anni, dalle mareggiate alle alluvioni fino alla tragedia di ponte Morandi: per questo, ora che la ripartenza prende corpo, abbiamo voluto celebrare i liguri e la loro forza, la loro capacità di adattamento, il loro desiderio di ritorno a una nuova ordinarietà, nella piena consapevolezza dei cambiamenti che sarà necessario effettuare su ogni piccolo gesto quotidiano per lavorare in totale sicurezza”.

La campagna prevede un video, che inizia con i silenziosi paesaggi delle città, delle coste e dei territori della regione nei giorni dell’isolamento. “Una bellezza struggente e abbandonata, i cui rumori sono solo quelli della natura. Il risveglio avviene proprio dai suoni del lavoro: una serranda che si alza, un motore che si accende, un’irrigazione che parte, un martello pneumatico in azione, la gomena di una barca che si scioglie, la pasta che lievita, una mano guantata che cura. Sono i suoni che tornano ad animare la nostra vita, e con essi si affacciano nelle immagini, orgogliosi, i liguri che li eseguono: prima di tutti un medico, avanguardia degli eroi che si sono occupati delle nostre vite in queste settimane, e poi i lavoratori della terra, quelli del mare, chi si occupa delle nostre eccellenze e dei nostri fiori celebri in ogni dove”. Infine, per chiudere, compare un operaio, dietro al quale si staglia il nuovo ponte di Genova, una grande opera dell’ingegno, dell’operosità e del coraggio dei liguri, che sta diventando un simbolo di rinascita in tutto il mondo.