Savona, polemica Spivak / Venturino (Lega) e minoranza sulla difesa delle pubbliche assistenze

facciata Palazzo del Comune di Savona

Savona | La scorsa settimana, nell’ultimo Consiglio Comunale alcuni consiglieri della Lega hanno votato contro un documento presentatato dai gruppi di minoranza in difesa delle pubbliche assistenze, mozione approvata anche con i voti di parte della maggioranza. 

RobertoMichels

Secondo i consiglieri del gruppo Lega Yuliya Spivak e Matteo Venturino ”la mozione presentata dalla minoranza conteneva svariate imprecisioni, non teneva conto di ciò che sono i livelli essenziali di assistenza, né della classificazione degli ospedali definita per legge, ma soprattutto entrava in contrasto con i percorsi di cura definiti dal mondo medico. Oltre a ciò mancava di un presupposto fondamentale per una mozione, cioè quello di affrontare una questione specifica, anziché costituire, come è stato fatto, un elenco di svariati desiderata anche scollegati fra loro. Preso atto di ciò, la maggioranza ha presentato una mozione che fosse corretta nella forma e dal contenuto ben più specifico, affinché non rischiasse di finire, come avrebbe fatto la precedente presentata dalla minoranza, in un elenco di desideri variegati. Inoltre abbiamo chiesto che la questione che il Presidente Giusto solleva da anni sui codici bianchi al Pronto Soccorso venga affrontata in Commissione per dare la possibilità ai consiglieri di avere finalmente chiarito l’annoso problema, invitando in audizione esperti che rappresentino i pro e i contro di questa iniziativa”. “Quando il consigliere Venturino ha illustrato la mozione urgente della maggioranza sul trasporto di emergenza-urgenza a favore delle pubbliche assistenze, affinché esso venga potenziato tramite una convenzione che tenga conto della complessità del nostro territorio e della maggiore percorrenza cui sono obbligate le pubbliche assistenze extra-cittadine, i cui rimborsi non sono aggiornati dal lontano 2010, la minoranza ha continuato ad eccepire riguardo al trasporto di non emergenza, invece la mozione presentata dalla maggioranza riguardava quello di emergenza-urgenza. Mentre in Consiglio Comunale regnava la confusione creata dalla opposizione, la Lega presenta due documenti a tutela del Pronto Soccorso dell’ospedale e delle Pubbliche Assistenze del territorio, che vengono approvati e sui quali però la minoranza si astiene dimostrando di fare sempre e solo demagogia” concludono i consiglieri del gruppo Lega Yuliya Spivak e Matteo Venturino.

In una nota congiunta, la replica dei gruppi di minoraza (Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Gruppo Italia Viva, Gruppo Battaglia Sindaco per Savona, Noi per Savona, Rete a sinistra): “Il comunicato stampa di Spivak-Venturino, probabilmente suggerito a livello regionale, testimonia nero su bianco quanto abbiamo denunciato durante il Consiglio Comunale: la scarsa conoscenza di tutta la questione riguardante il bando di Alisa che coinvolge le Pubbliche Assistenze e i pazienti che ricorrono ai servizi delle croci sul nostro territorio, servizi classificati in maniera molto chiara dalla legge regionale approvata pochi giorni fa da Regione Liguria”.

“L’ordine del giorno che per fortuna è stato approvato a larga maggioranza dal Consiglio era molto chiaro, il maldestro tentativo della Lega di parlare d’altro e deviare un tema che coinvolge in maniera urgente i problemi dei cittadini lascia davvero molto perplessi. Pur immaginando l’imbarazzo politico in cui si trovano a questo punto non comprendiamo perchè accanirsi nel sostenere tesi che nulla hanno a che fare con la soluzione dei problemi contingenti dei nostri concittadini ancor più nel delicato territorio della cura e della salute” concludono i consiglieri.

Ultima revisione articolo: