Liguria, Benveduti: “nessun taglio per i fondi agli artigiani”

Benveduti e Rossetti

Genova | Sergio Rossetti (Pd) ha presentato oggi in Consiglio regionale un’interpellanza rilevando che fino al 5 di agosto 2019 esisteva la misura del credito agevolato per le piccole attività artigiane per l’avvio di attività o per gli investimenti delle imprese già costituite. Rossetti ha chiesto alla giunta i motivi dei ritardi dell’emanazione del bando e se conferma le notizie in possesso delle associazioni su risorse, rinnovo e retroattività, prevedendo a breve termine la ripartenza della misura a supporto degli artigiani fornendo anche tempi certi sulla sua attivazione. Fra 2018 e 2019 gli artigiani – ha detto – hanno ottenuto 33 milioni di fondi ma nel 2019 lo stop ai contributi di agosto ha fermato le richieste a 262.

RobertoMichels

L’assessore allo sviluppo economico Andrea Benveduti ha risposto:«Non c’è stato alcun ritardo, in questi mesi sono state espletate tutte le procedure necessarie per utilizzare al meglio i fondi europei su strumenti finanziari come questo e per apportare ulteriori migliorie introducendo nuove opportunità​. Il nuovo strumento, contrariamente a quello precedente, sarà attivato esclusivamente sui fondi comunitari. Il bando verrà attivato entro febbraio, non appena saranno approvati i documenti di gara. Le risorse previste sono già note alle associazioni di categoria e si prevede l’inserimento di disposizioni che riconoscano retroattivamente le spese sostenute dalle imprese».

A margine del Consiglio Benveduti è poi tornatyo sulla questione: “Nessun timore per i fondi riservati agli artigiani. Entro fine febbraio procederemo con l’indizione della nuova gara per la ricerca del gestore. Il nuovo strumento finanziario avrà risorse ben superiori ai 7 milioni di euro del precedente e una retroattività tale da garantire la continuità dei finanziamenti, sospesi lo scorso 5 agosto per effetto dell’impossibilità di prorogare la precedente la misura” ha dichiarato. “È opportuno tranquillizzare una categoria – continua Benveduti – che, come noto, è per noi uno dei pilastri fondamentali di uno sviluppo economico sostenibile e diffuso e che, come Regione, abbiamo sempre tangibilmente sostenuto. Non vi è stato alcun ritardo, in questi mesi sono state espletate tutte le procedure necessarie per utilizzare al meglio i fondi europei su strumenti finanziari come questo e per apportare ulteriori migliorie allo strumento stesso, introducendo nuove opportunità”. 

Ultima revisione articolo: