Milano, una nuova intitolazione alla memoria del villanovese Andrea Schivo

Pietra inciampo Andrea Schivo

Milano / Villanova d’Albenga | Il Consiglio comunale di Milano ha approvato all’unanimità la proposta di  intitolare una via, una piazza o una fermata dell’autobus al Villanovese Andrea Schivo, guardia carceraria deportata nel campo di concentramento di Flossenburg dove morì nel 1944, per aver aiutato, portando loro cibo e lettere, gli ebrei incarcerati nella prigione di San Vittore.

RobertoMichels

“Una notizia che riempie di orgoglio il comune Ligure a pochi giorni dalla posa di una pietra d’inciampo dedicata a Schivo proprio davanti al carcere milanese dove il 21 gennaio la senatrice a vita Liliana Segre lo ha ricordato in una cerimonia a cui è intervenuto anche il sindaco di Villanova Pietro Balestra insieme ad una delegazione dell’amministrazione comunale”.

“Un ulteriore e meritato riconoscimento per il nostro Andrea Schivo, la cui formazione ho avuto l’onore di presentare davanti alla senatrice Segre con un intervento in cui ho ricostruito il tessuto sociale di Villanova d’Albenga  dell’epoca e i valori che permeavano la famiglia e l’educazione del nostro eroico concittadino –  Ha dichiarato il sindaco Pietro Balestra –  Leggo che tra le possibilità proposte dall’ordine del giorno, vi è quella di intitolare ad Andrea Schivo la fermata della M4 di piazza Filangieri dove ha sede San Vittore. Un luogo della quotidianità dove ogni giorno sostano molte persone in attesa dei mezzi pubblici a cui, con l’intitolazione, si ricorderà che ogni giorno è possibile fare qualcosa di significativo e importante con coraggio,ma soprattutto mettendo in pratica valori forti come il rispetto per la dignità umana”.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE di OGGI