Albenga, accreditamento regionale per il nido d’infanzia “Fate e Folletti”

Il nido d’infanzia “Fate e Folletti” di Bastia d’Albenga

Albenga | Il nido d’infanzia “Fate e Folletti” di Bastia d’Albenga ha affrontato il suo primo accreditamento in seguito al trasferimento dallo stabile di Leca a quello di Bastia.

offerteibslibri

La commissione ha valutato il servizio, commentano le responsabili dell’asilo gestito gestito dalla cooperativa Jobel, «evidenziando molteplici fattori di qualità: la scelta di materiale naturale e di recupero selezionato con cura e adeguato come quantità; il lavoro di accompagnamento all’autonomia dei bambini (anche in fase di apparecchiatura della tavola con l’aiuto dell’ausiliaria e in generale l’attenzione e la premura di questo momento in continuità con la scuola dell’infanzia) oltre alla presenza di uno specchio ad altezza bambino in una zona dedicata al cambio. I membri della commissione hanno considerato, eccellente il progetto di ambientamento con la figura di un genitore tutor della scuola dell’infanzia, in affiancamento in momenti specifici. Considerate, inoltre, evidenza di qualità le progettazioni specifiche: “Con un libro in tasca”, “Crescere all’aria aperta”, “Pane, esperienza e fantasia”, “Pasito pasito”, “Tutti per uno” (progetto sulla disabilità), “Voglio un pane sempre fresco” e una “Scala che unisce (progetto di continuità).”»

Dopo dieci anni d’esperienza, il trasferimento del nido d’infanzia da Leca a Bastia è la concretizzazione di un pensiero pedagogico che si è consolidato nel tempo, dichiara la coordinatrice pedagogica, dott.ssa Manuela Bruno, “dove, finalmente, il progetto Zero Sei (nido e scuola dell’infanzia) prende forma e la continuità diventa possibile ogni giorno. Sono felice di essere contornata da un’equipe speciale e così attenta alle dinamiche di relazione, di accoglienza e in grado di mettersi in discussione in termini di formazione, supervisione e confronto”.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE di OGGI

coronavirus nel tunnel

Liguria, mascherine obbligatorie? Toti: “Dobbiamo seguire la scienza”

Genova | Sull'obbligo della mascherina esteso a tutta la popolazione anche in Liguria, secondo le modalità più restrittive già imposte ...
Leggi Tutto