Prodotti tipici Varazze: in arrivo nuove Denominazioni Comunali di Origine (De.Co.)

buridda di stocafisso

Varazze | Dopo i Mandilli de Vaze, lo Zafferano di Varazze, anche la buridda di stoccafisso, la festa e lancio dello stoccafisso, le lumache alla ligure e lo stoccafisso in Padella con carciofi e panissa di Cantalupo entrano nel sistema regionale delle Denominazioni Comunali di Origine (De.Co.). “L’acronimo De.Co – spiega l’assessore   al commercio Filippo Piacentini – significa Denominazione Comunale ed è un riconoscimento che il comune attribuisce ad alcune preparazioni alimentari, ma non solo, che sono ritenuti in qualche modo ‘tipici’ o legati storicamente al luogo. Di norma prima di attribuire il marchio De.Co, si riunisce una commissione apposita, a cui pervengono  le richieste dei produttori che vogliono proporre il loro prodotto per il riconoscimento. Dopo una valutazione a cura della commissione, il prodotto viene accettato o meno.

offerteibslibri

“Questi marchi di garanzia – tiene a precisare il primo cittadino Alessandro Bozzano – sono nati in seguito alla Legge n. 142 dell’8 giugno 1990, che dà infatti ai Comuni la facoltà di disciplinare in materia di valorizzazione delle attività agroalimentari tradizionali”. Attraverso le De.Co si fa marketing territoriale. Si fornisce, infatti, un’identità riconosciuta a un prodotto territoriale locale, identificando non solo dei prodotti, ma definendone al contempo la loro preparazione, raccontandone e fissandone la preparazione, garantendo produttori da una parte e consumatori dall’altra e raccontando attraverso le ricette le abitudini e le tradizioni di un territorio, che in questo caso identificano un’intera frazione, quella di Cantalupo”. 

Ultima revisione articolo: