Autostrade Liguria, Vazio (Pd): “Toti ha enorme conflitto di interessi, si faccia da parte”

Genova / Roma | Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti farebbe meglio a non occupoarsi più “di strade ponti ed autostrade” dichiara Franco Vazio, deputato Dem, vice presidente della commissione Giustizia della Camera. “Non voglio – afferma Vazio – entrare in merito alle indagini condotte dalla Procura di Genova, dalla Guardia di Finanza e dall’Antimafia in merito alla presunta irregolarità di ingenti finanziamenti ricevuti dal ‘Comitato Giovanni Toti – Liguria’ e dal ‘Comitato Change’ entrambi riconducibili allo stesso Toti. Le indagini della magistratura faranno il loro corso e ci diranno come stanno le cose. Io pongo il tema di un evidente conflitto di interessi di Toti. A me sembra inconcepibile che a presidiare il rispetto delle concessioni e la manutenzione dei viadotti e delle gallerie delle autostrade Liguri per garantire la sicurezza dei cittadini liguri sia chi ha ricevuto finanziamenti da parte di chi dovrebbe essere controllato e cioè il concessionario autostradale. Toti, il Commissario Straordinario per il Ponte Morandi, solo tre giorni fa si è auto-candidato al fantomatico ruolo di ‘Commissario Straordinario per le infrastrutture liguri con pieni poteri’ e si è ingerito istituzionalmente nelle procedure di rinnovo della concessione autostradale della A10. Tutto ciò è gravissimo, Toti deve farsi da parte immediatamente”.

RobertoMichels

“In questa fase – conclude Vazio – di estrema criticità per le infrastrutture autostradali liguri, se è di fondamentale importanza che la magistratura faccia luce al più presto su eventuali responsabilità, è altrettanto importante che il governatore Toti chiarisca la sua posizione sui finanziamenti ricevuti e allo stesso tempo non si interessi più di strade ponti ed autostrade”.

Ultima revisione articolo: