Albenga, lavori Rio Fasceo: arrivate 104 offerte

Albenga | Giovedì 9 gennaio si darà il via alla procedura di apertura delle buste relative al bando per la messa in sicurezza del Rio Fasceo (in particolare si tratta del primo lotto funzionale finanziato dalla Regione attraverso il PSR per una somma di 2,5 milioni di euro). Sono 104 le buste pervenute e verranno valutate secondo il criterio del ribasso d’asta dalla commissione appositamente costituita. Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “La prima parte dell’intervento consiste nello spostamento dei sottoservizi che il Comune di Albenga finanzierà con la somma di 100 mila euro. Vorrei sottolineare che è grazie al fatto che il bilancio è stato approvato nei tempi previsti dalla legge che riusciremo a provvedere immediatamente in tal senso”.In merito alla tempistica spiega il primo cittadino: “Siamo perfettamente in linea con il crono programma. Naturalmente ci vuole una particolare attenzione sulla legittimità della procedura che su un intervento di questa importanza diventa fondamentale perché basterebbe una leggerezza nella gestione della procedura per bloccare l’avvio dei lavori. Stiamo comunque parlado di giorni quando abbiamo invece necessità di rientrare in tempistiche che concernono le stagioni”.

RobertoMichels

“Dopo l’espletamento delle procedure di gara – continua in sindaco – partirà il lavoro vero e proprio che auspico terminerà entro il prossimo autunno. In questo modo, non solo potremo dare risposte a chi abita in quelle zone, ma anche a tutti quegli imprenditori agricoli che hanno la propria azienda in quell’area e che in essa vorrebbero investire senza il timore costante di vedere il loro lavoro distrutto a causa degli eventi atmosferici”. L’assessore all’agricoltura Silvia Pelosi sottolinea: “Quest’opera è fondamentale per ridurre il rischio idrogeologico di un territorio fragile come quello di cui stiamo parlando e che ha già subito molti danni con le alluvioni del 2014 e del 2016. Purtroppo dobbiamo renderci conto che episodi meteorologici calamitosi sono sempre più frequenti anche a causa di un cambiamento climatico ormai innegabile. Dobbiamo imparare ad affrontare e, dove possibile, prevenire fenomeni che stanno diventando tutt’altro che eccezionali attraverso un’attenzione costante ed interventi programmatici che come Amministrazione stiamo portando avanti. Sono molto soddisfatta anche nella mia qualità di Assessore al Bilancio, infatti, se riusciremo a finanziare ed eseguire prontamente la prima fase dei lavori che consiste nello spostamento dei sottoservizi è anche grazie al fatto che siamo riusciti ad approvare il Bilancio nei termini di legge. ”

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO