Liguria, esenzione dal bollo per chi rottama un vecchio motociclo

Savona / Genova | Novità in arrivo per i cittadini liguri in procinto di acquistare un nuovo motociclo: in esito all’approvazione della manovra di bilancio regionale, dal 1° gennaio è scattata, per coloro che nel 2020 rottameranno un Euro 0 o un Euro 1 passando ad un Euro 4 o successivo, l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per il primo periodo fisso e per le due annualità successive.

“Dopo avere introdotto con buon successo l’esenzione del bollo per le auto ibride ed elettriche, la Regione si rivolge ora ai motocicli, anche in considerazione del fatto che la Liguria è una delle aree del Paese che ha un numero maggiore di mezzi a due ruote in rapporto alla popolazione”, spiega Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale. “Il parco motocicli attualmente circolante in Liguria – prosegue – risulta in larga parte appartenere alle categorie Euro 0 o Euro 1. Per questo la Regione ha deciso di incentivare il passaggio ad un mezzo meno inquinante, venendo incontro ai cittadini che quest’anno anno cambieranno il proprio motociclo”.

Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 coloro che fossero interessati a questa misura dovranno dunque procedere dapprima con la rottamazione del vecchio motoveicolo presso un demolitore autorizzato, quindi con l’acquisto del nuovo mezzo. In caso di immatricolazione di più motocicli, l’esenzione verrà riconosciuta sul primo motociclo immatricolato. I mezzi per i quali sarà possibile usufruire dell’agevolazione saranno individuati tramite procedura informatica che attiverà automaticamente le esenzioni nel sistema di gestione della tassa automobilistica, pertanto il soggetto interessato non dovrà procedere a comunicare alcun dato.

Claudio Muzio di Forza Italia