Vazio: “abbiamo il dovere di lavorare per il potenziamento e l’efficientamento delle infrastrutture”

Savona / Roma | Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli a presentato oggi alla Camera dei Deputati l’ìnformativa urgente concernente le iniziative in relazione al crollo del viadotto sull’autostrada A6 Torino – Savona. Non sono emerse novità rispetto al già noto. È intervenuto anche l’on. Franco Vazio (Pd), affermando nel discorso in Aula che «Il Governo e il Ministro hanno riservato un’attenzione particolare alla Liguria e al savonese. Da subito è stata dimostrata presenza e azione, confronto e rispetto per il territorio e le popolazioni colpite. Sono stati già stanziati 40 milioni per le somme urgenza e il Governo ha già annunciato che altri 140 milioni saranno a brevissimo a disposizione per coprire tutte le necessità dei territori martoriati dalla calamità. Dobbiamo essere grati al Ministro De Micheli per la sua efficienza, ma soprattutto per la sua sobrietà; alle parole e alle passerelle a cui purtroppo abbiamo spesso assistito, sono stati preferiti i fatti».

«Dobbiamo insistere e chiedere i fondi per i ripristini, ma abbiamo il dovere di lavorare per il potenziamento e l’efficientamento delle infrastrutture viarie e ferroviarie. In Liguria crollano i ponti, si chiudono i viadotti e franano le strade. Sui ponti e sulle autostrade liguri passano le persone, ma passa o muore anche l’economia non solo della Liguria e dei suoi porti ma anche di tutta l’Italia» ha aggiunto il deputato ligure Vazio.

Ultima revisione articolo: