Alassio, a Corrado Grabbi e famiglia il titolo di “Turista fedele”

Da quattro generazioni la famiglia Grabbi ha scelto Alassio come meta delle proprie vacanze

turista fedele - famiglia Grabbi ha scelto Alassio

Alassio | Molti tifosi lo ricordano come l’autore del gol che sancì la promozione del Genoa dalla serie C1 alla B, altri per quello segnato alla Lazio con la maglia della Juventus nel 1994. Quello di Corrado Grabbi, nipote d’arte – il nonno Giovanni vesti la maglia della Juventus negli Anni 20 – è nome noto agli appassionati di calcio, ma è un nome caro anche agli alassini che qui l’hanno visto crescere, trascorrere vacanze, estati fin da piccolo.

offertecooponline

Del resto la famiglia Grabbi da 4 generazioni ha scelto la Città del Muretto per trascorrere le proprie vacanze. Per questo, nei giorni scorsi, alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale, Massimo Parodi – noto tifoso bianconero –  il vicesindaco di Alassio Angelo Galtieri ha consegnato nelle mani di Silvia Grabbi, sorella di Corrado, a nome di tutta la famiglia la pergamena e il riconoscimento di “Turista Fedele”.

“Il primo che ha iniziato a frequentare Alassio – ricorda Silvia – era stato il nonno Giuseppe, ingegnere e centrocampista della Juventus. Aveva preso casa qui e e veniva spesso, portando con sé, a proprie spese, le giovanili della Juventus. Li ospitava a casa e  li portava ad allenarsi sulla spiaggia e quando si poteva allo stadio” “Un momento per me emozionante – ha spiegato lo stesso Parodi al termine della breve e simpatica cerimonia – ci sono persone che mi ricordano i bei momenti trascorsi a rincorrere un pallone, le estati alassine senza pensieri”.

Ultima revisione articolo: