Servizio di gestione rifiuti, l’Ato sceglie l’in house providing con Albenga Comune capofila

Marco Melgrati

Albenga / Alassio. Affidamento del servizio di gestione rifiuti: l’Ato sceglie l’in house providing e Albenga sarà il Comune Capofila. Secondo il sindaco di Alassio Marco Melgrati, “scelta la soluzione che avevamo individuato in maniera lungimirante”. L’incontro ieri mattina presso la sala consigliare della Provincia di Savona dove alla presenza del presidente Pierangelo Olivieri, del direttore generale Giulia Colangelo e dei dirigenti e funzionari del settore ambiente della Provincia sono stati convocati i sindaci del comuni della Provincia di Savona del Bacino di Affidamento Ponente.

“All’ordine del giorno – racconta Marco Melgrati, sindaco di Alassio – la scelta della modalità di affidamento del servizio di gestione dei rifiuti. Tre le possibilità sul piatto: una gara ad evidenza pubblica che avrebbe individuato un gestore privato, la creazione di una società mista pubblico/privato con gara d’appalto per il socio privato, oppure la gestione in house providing”. “Sono particolarmente soddisfatto della scelta dell’Assemblea dei sindaci che ha approvato a larga maggioranza la gestione in house providing, confermando l’intuizione dell’amministrazione comunale di Alassio che in maniera lungimirante aveva già scelto di aderire, con quota dell’1% alla società SAT di Servizi Ambientali, interamente pubblica, già operante sul territorio del savonese e che recentemente ha acquisito il servizio in house del Comune di Albenga”.

Contestualmente è stato individuato proprio nel Comune di Albenga, il Comune capofila che dovrà predisporre la delibera tipo che nelle prossime settimane dovrà essere approvata dai Consigli Comunali dei Comuni dell’Ato. Il passo successivo sarà quello di ratificare in una nuova assemblea dei sindaci, la decisione di fatto già assunta come indirizzo.

Vedi Piano provinciale rifiuti, Ripamonti (Lega), “scelta legittima ma tempismo rivedibile”