Modifiche leggi su tutela della biodiversità e “aree protette”, dibattito in Consiglio regionale” (2)

Genova / Regione Liguria. Nella seduta pomeridiana del Consiglio è proseguita la discussione generale sul disegno di legge 210 che modifica la legge regionale n.12 del 1995 (Riordino delle aree protette) e della legge regionale n.28 del 2009 (Disposizioni in materia di tutela e valorizzazione delle biodiversità).

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

Gianni Pastorino (Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria) è intervenuto nel dibattito dichiarandosi contrario al provvedimento perché non tutela le aree protette liguri. Secondo il consigliere occorre maggiore attenzione ai temi ambientali. Pastorino ha sottolineato che «la ripresa del sistema rurale dell’entroterra passa anche attraverso un buon sistema dei parchi che – ha detto – potrebbe dare sviluppo e nuove opportunità». Alice Salvatore (Mov5Stelle) ha rilevato che il provvedimento «cancella una legge scomoda che stabiliva la nascita del parco del finalese». Il consigliere ha sostenuto che le associazioni di categoria ritengono i parchi una risorsa e, con la mancata nascita del parco del finalese, la Regione sta rinunciando a fondi europei per 2 milioni di euro. «Ci sono interessi particolari – ha detto – per avere aree non più protette da vincoli ambientali».

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Sergio Rossetti (Pd) ha rilevato un «accentramento a livello regionale dei processi di governance e una riduzione della rappresentanza delle comunità locali nella definizione dei confini delle aree protette e per promuovere vincoli naturalistici che permetterebbero, invece, uno sviluppo armonico del territorio e la sua conservazione». Rossetti ha annunciato voto contrario perché – ha detto – nel documento manca una strategia. Giovanni De Paoli (Lega Nord Liguria-Salvini) ha ribadito la bontà del disegno di legge e ha rilevato, per esempio, la scarsa efficacia del Parco di Montemarcello per la tutela ambientale del territorio mentre l’insediamento dell’uomo, con le sue attività agricole o venatorie, rappresenta – ha detto – un importante presidio contro lo spopolamento dei borghi dell’entroterra. «l parchi – ha aggiunto – per diventare un’opportunità devono essere condivisi con quanti vivono sul territorio». Nel dibattito sono intervenuti nuovamente Marco De Ferrari (Mov5Stelle) e Luca Garibaldi (Pd), che nella seduta del mattino avevano illustrato le rispettive relazioni di minoranza.

Dopo la discussione generale è iniziato l’esame degli articoli e degli emendamenti collegati, che è stato sospeso dopo l’approvazione dell’articolo 3 del ddl per permettere un incontro, già concordato, dei consiglieri e degli assessori con i rappresentanti della Falegnameria Voltrese. Nelle votazioni odierne il Consiglio regionale ha approvato tutti gli emendamenti della giunta e presentati da Giovanni De Paoli (Lega Nord Liguria-Salvini). Approvati anche alcuni degli emendamenti presentati dal Pd. Respinti, finora, gli emendamenti presentati dal Movimenti5Stelle. L’esame dei successivi articoli e la votazione complessiva del disegno di legge proseguirà in una prossima seduta del Consiglio regionale.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: