Albenga, donazioni al Gaslini in ricordo di Fausto Vignola

Albenga / Genova. La tragica scomparsa del campione motociclista Fausto Vignola, avvenuta il 29 marzo, ha generato nei tanti amici che lo conoscevano e ne apprezzavano le straordinarie doti sportive e umane un flusso generoso di solidarietà. Sono stati raccolti, in suo nome e ricordo, oltre 12.000 euro che, per desiderio della moglie Sara Balestra e degli altri familiari, si sono trasformati in importanti presidi sanitari destinati al reparto di Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Gaslini. Sono stati infatti donati un defibrillatore (del costo di 1.159 euro) e una apparecchiatura denominata Veinsite ( del valore di 11.004,40 euro). In particolare quest’ultimo presidio eviterà ai piccoli pazienti ricoverati molte sofferenze.

RobertoMichels

È una sorta di casco fantascientico che, indossato dall’operatore, permette l’individuazione del reticolato venoso riducendo i tentativi di incannulamento e di accesso venoso, che nel caso di bambini o neonati risultano spesso invasivi e dolorosi. La famiglia Vignola-Balestra “ringrazia di cuore tutti coloro che hanno contribuito a tenere acceso il ricordo del loro caro Fausto. Un ringraziamento particolare al dottor Sandro Dallorso dell’ Ospedale Gaslini, che ha fornito le necessarie informazioni mediche, e ai Fieui di caruggi di Albenga, che hanno curato la raccolta fondi su incarico della famiglia stessa”.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO