Liguria, contributi per l’istituzione di nuovi centri antiviolenza

Regione Liguria ha approvato l’avviso pubblico per l’erogazione di contributi finalizzati all’istituzione di nuovi centri antiviolenza e nuove case rifugio per donne vittime di violenza.

La dotazione finanziaria complessiva dell’avviso ammonta a 232.901,72 euro, dei quali 80.000 euro destinati ai nuovi centri antiviolenza e 152.901,72 alle nuove case rifugio, con la possibilità che eventuali avanzi in uno dei due comparti siano utilizzati per l’altro comparto.

Possono presentare richiesta di contributo Enti del Terzo Settore che intendano istituire nuovi centri antiviolenza o nuove case rifugio sul territorio ligure e che siano in possesso dei seguenti requisiti.
Le domande devono essere presentate utilizzando i moduli allegati all’avviso pubblico, corredate di tutta la documentazione richiesta e inoltrate – entro 60 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sul sito internet della Regione Liguria – tramite posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@pec.regione.liguria.it.

Angelo Vaccarezza ha così commentato: “La Regione Liguria con questo provvedimento intende rafforzare le azioni di contrasto della violenza di genere e potenziare la rete di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli, riequilibrare se possibile la presenza della case rifugio nella regione, promuovendone l’istituzione nei territori che ne sono privi e sostenere prioritariamente la creazione di nuovi centri che derivino da esperienze già consolidate sul territorio, come quelle realizzate dagli sportelli antiviolenza”.