Alassio, piscina comunale: al via il progetto “Con l’acqua allen-abili”

“Con l’acqua Allen-Abili”. È questo il nome del progetto lanciato da GE.S.CO Nuoto Alassio e Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Alassio per offrire la possibilità, in collaborazione con FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) a ragazzi diversamente abili svolgere attività natatorie e allenamento motorio, con l’opportunità, per i ragazzi disabili che già frequentano la piscina comunale, e per chi si affaccia al nuoto e – previa selezione, se ritenuto ideoneo – di partecipare a gare regionali e nazionali.

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

“Lo sport, riconosciuto universalmente come elemento essenziale nello sviluppo dell’individuo, rappresenta un fattore ancor più importante nell’ottica del recupero della persona con disabilità intellettiva e relazionale, nonché un requisito fondamentale per creare un giusto equilibrio tra mente e corpo”, spiegano gli organizzatori dell’iniziativa. Proprio in quest’ottica viene promosso il progetto “Con l’acqua Allen-Abili”, volto a coinvolgere i giovani disabili nelle gare, ma che prevede anche, per i più piccoli e per chi non volesse partecipare a competizioni, la possibilità di sviluppare la propria capacità motoria continuando a usufruire di lezioni di psicomotricità in palestra e lezioni di acquaticità in piscina con tecnici specializzati, come già sperimentato nella stagioni precedenti.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Il progetto, che si svilupperà fino al maggio 2016, è destinato a ragazzi affetti da disabilità intellettiva relazionale autosufficienti, in età prescolare e nei primi anni di scuola primaria (psicomotricità e ambientamento), e dal quarto anno di scuola primaria in poi (perfezionamento e allenamento). Finalità dell’iniziativa, “poter offrire la possibilità a un soggetto che presenta disagi intellettivi relazionali di sviluppare la propria capacità motoria attraverso le lezioni di psicomotricità e ambientamento all’acqua”, nonché “offrire la possibilità di apprendere e migliorare la propria autonomia e accrescere anche la propria autostima mano a mano che gli obbiettivi a medio termine si raggiungono, che aiuta a migliorare anche l’integrazione e lo stile di vita ed è un buon risultato sul piano sociale”, dichiara Monica Zioni, Vice Sindaco con delega alle Politiche sociali.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: