Albenga, polemiche su Via Giotto: le precisazioni dell’ass. Ghiglione

Albenga. L’assessore ai lavori Pubblici Tullio Ghiglione replica alle Tullio Ghiglione b1polemiche e richieste di chiarimenti da parte dell’ex sindaco e consigliere di minoranza Rosy Guarnieri sull’argomento “via Giotto”.

«È disarmante – sostiene l’ass. Ghiglione – apprendere il livello di approssimazione posto in essere da parte della sig.ra Guarnieri. Le dichiarazioni di “somme urgenze” sono state dichiarate tempestivamente per entrambi i muri sia di via Giotto e sia di villaggio Iris, volte a segnalare il pericolo e impedire il transito pedonale e carrabile. Quindi, successivamente, sono stati predisposti i relativi progetti definitivi ed esecutivi per l’affidamento dei lavori. Infatti, per il muro di villaggio Iris è stata bandita gara e il 27 febbraio saranno aperte le buste per l’affidamento dei relativi lavori».

«Per quanto concerne Via Giotto – prosegue Ghiglione – siamo in attesa del nulla osta da parte del demanio , in quanto una porzione dell’intervento insiste su area non comunale. Posso comunque affermare che è in procinto di arrivare, in quanto a seguito di diversi colloqui telefonici ne è stato garantito il rilascio. La nuova richiesta alla Soprintendenza archeologica è semplicemente dovuta al fatto che quella effettuata prima di novembre si riferiva a una porzione minore di muro da realizzare e che dopo l’evento alluvionale la situazione si è estesa a tutto il fronte quindi interessando una più ampia area sottoposta a vincolo archeologico. Ovviamente subordinando l’intervento ad nuova autorizzazione. Procedura che un’ex sindaco ed assessore all’urbanistica dovrebbe conoscere !!! Per non incorrere in problemi durante l’esecuzione dei lavori e’ basilare ottenere sempre le subordinate autorizzazioni».

«Preciso inoltre, che la problematica di via Giotto è dal 2012 che esiste, infatti, già in quel periodo vennero presentate allo Sportello del Cittadino diverse segnalazioni di cui posseggo copia, alle quali non seguì alcun intervento. La situazione di via Giotto se fosse stata affrontata con una semplice manutenzione nel 2012 , quando venne da più cittadini segnalata, si sarebbero evitati oggi tutti i disagi e sopratutto si sarebbero risparmiati ben 180.000 euro di denari pubblici per il rifacimento totale. In queste situazioni, quando segnalate, sarebbe necessario intervenire con manutenzioni al fine di evitare poi di spendere somme consistenti per interventi che potrebbero evitati. Comunque, polemica a parte, è nostra premura procedere affinché venga garantito il corretto e legittimo intervento nel minor tempo possibile», conclude l’assessore Tullio Ghiglione.

1 Commento

  1. Ma il “consigliere di minoranza ROSALIA GUARNIERI” quando malauguratamente è stata sindaco cosa ha fatto ? a quale titolo si elegge paladina delle opere che proprio lei non ha saputo compiere ?.
    Buon senso vorrebbe che in certe occasioni è meglio tacere.

I commenti sono bloccati.