Riunione Comitato pro Ospedale di Albenga, sindaco Cangiano: “ancora una volta dal consigliere Ciangherotti interventi polemici, distruttivi e divisori”; Guarnieri: presenti alla riunione consiglieri comunali? “I soliti furbetti”

(fp) – In merito alle affermazioni del consigliere di minoranza Eraldo Giorgio CangianoCiangherotti (FI) che ha criticato la mancata presenza del sindaco al primo incontro del Comitato pro Ospedale di Albenga, organizzato dalle Associazioni ieri sera presso la sede della Croce Bianca di Albenga [NdR: vedi Corsara 17-10-2014 “Le associazioni di Albenga uniscono le forze in difesa dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia”], il sindaco Giorgio Cangiano afferma: «il Comitato dei sostenitori dell’Ospedale di Albenga è formato da associazioni del territorio che hanno a cuore la salvaguardia del Nosocomio ingauno e nella loro fondazione hanno richiesto che non fosse politicizzata. Il comune di Albenga era rappresentato dal vice sindaco Dott. Riccardo Tomatis, titolare della delega all’integrazione socio-sanitaria e la sua presenza ha evidenziato tutta la vicinanza dell’amministrazione a questa lodevole iniziativa che gode del sostegno dell’amministrazione comunale».

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

«Fa specie riscontrare, ancora una volta, come il consigliere Ciangherotti non perda l’occasione per fare interventi polemici, distruttivi e divisori su situazioni che necessiterebbero dell’unione e collaborazione di tutti, anche a tutela della causa nella quale le Associazioni sono impegnate e che certe affermazioni danneggiano. Poiché il Comitato ha richiesto di non politicizzare – stigmatizza il sindaco Cangiano – questo suo intervento va contro questa richiesta».

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Sull’incontro di ieri sera alcune considerazioni le ha fatte anche l’ex sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, commentando via social network nella sua pagina Facebook: «non sono andata alla riunione di ieri sera in Croce Bianca per la formazione di un Comitato di difesa dell’ospedale a cui erano invitati i rappresentanti delle associazioni di volontariato. Come consigliere o come cittadino non avrei dovuto farne parte, peccato che altri appartenenti al consiglio comunale hanno pensato di parteciparvi come liberi cittadini: era aperta a tutti? No! I soliti furbetti. Siamo alle solite».

A ognuno la sua funzione, senza sovrapposizioni o strumentalizzazioni, sostiene insomma il consigliere della Lega: «Ritengo sia l’amministrazione comunale, di concerto con le amministrazioni comunali del comprensorio Ingauno, a doversi fare carico della difesa dell’ospedale di Albenga e dei servizi socio-sanitari. Le associazioni e i cittadini tutti, devono invece supportare tutte le iniziative tese a difendere i diritti in materia sociale e sanitaria. Questo è stato fatto il 31 luglio 2013 con successo».

I Gruppi di Lega Nord e FI – hanno annunciato – presenteranno un OdG per discutere in Consiglio comunale il futuro dell’Ospedale di Albenga.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo:

6 Commenti

  1. ROSALIA, non dica tanto dei ” soliti furbetti ” perché Lei non si è fatta mancare niente quando sciaguratamente era sindaco della città.

  2. Spero che la Croce Bianca e i Fieui capiscano la manovra che c’è dietro ….. qualcuno ha la volpe sotto l’ascella …..

  3. (Contadino d’Albenga: è così!)
    Strano che politici di opposizione come Ciangherotti non abbiano mangiato la foglia!

  4. Ormai è più che chiaro cosa si nasconde dietro a questa facciata di filantropia.
    Diciamo che al festino di politicanti ce n’erano anche troppi, ma soprattutto c’erano anche altri personaggi…
    Come al solito tra i presenti abbindolati, quelli abbindolabili e quelli collaborazionisti, politici e non, qualche volpone prepara la sua trama.
    Spiace per gli abbindolati e per gli abbindolabili dai collaborazionisti e volponi, visto che tengono fede al famoso motto di “Arbenga ‘a nesscia”..
    Passi che questo qualcuno possa essere il politicante di turno o l’affarista in carriera ma che complici dello stratagemma ci siano anche si spera involontariamente, delle brave persone è un po’ troppo!
    Come si dice, chi non riesce più a passare dalla porta perchè troppo evidente, tenta di farlo dalla finestra.

  5. Cingherotti e Rosalia siete tanto carichi di veleno che al vs confronto un crotalo è un vermiciattolo.
    Finitela una buona volta e cercate di proporre argomenti più seri anziché queste ” belinate ” da condominio.

  6. Come al solito “mentre a Roma si discute Sagunto è espugnata”: Arbenga a nescia.

I commenti sono bloccati.