Basket Femminile, l’Alassio scalda i motori per la Serie C andando a Omegna contro la squadra di Valentina Vignali

La Pallacanestro Alassio, nel weekend, sarà di scena a Omegna (Piemonte) Basket Alassio Under 17 femminile 2014per un torneo di due giorni riservato alle squadre senior Femminili e sfiderà anche l’Azzurra Vco dove milita Valentina Vignali, ragazza nota oltre che per le sue qualità cestistiche anche per quelle televisive.

La squadra alassina sarà composta dalle ragazze dell’Under 17 (nella foto la squadra dell’anno scorso) con l’aggiunta di alcune “senior” che verranno svelate tra qualche giorno sotto la guida di coach Vincenzo Iannuzzi che fa il suo ritorno nel basket femminile, dopo le parentesi maschili, con grande entusiasmo.

“Abbiamo deciso di affrontare il campionato di Serie C per far fare esperienza alle nostre giovani con l’aiuto di ragazze senior che stanno dimostrando una gran serietà e abnegazione negli allenamenti. Troviamo che il gruppo si stia impegnando molto e la squadra ha il giusto mix tra giovani e ragazze più esperte dalle quali le under 17 stanno imparando molto. La squadra che giocherà in serie C sarà guidata da Vincenzo Iannuzzi mentre l’Under 17 sarà sempre condotta dalla nostra responsabile tecnica Laura Ciravegna. Siamo contenti di poter dare lo sbocco della prima squadra alle nostre ragazze e tra poco faremo altrettanto con i nostri ragazzi che quest’anno disputeranno l’Under 19 maschile sotto leva continuando un percorso di crescita iniziato ben più di 7 anni fa. Avere due prime squadre, sia maschile che femminile, è sempre stato il nostro obiettivo e ci auguriamo di proseguire su questa strada. Al centro del nostro progetto ci sono i ragazzi e le ragazze, utilizzando un metodo incentrato sui ragazzi che incomincia dal minibasket con l’obiettivo di arrivare a giocare in prima squadra al raggiungimento della maggiore età. Durante tutto il percorso, i nostri cestisti e le nostre cestiste avranno il sostegno di una società che ha il compito di essere educatrice insegnando a praticare lo sport come momento di condivisione di obiettivi , nel rispetto delle regole, nel rispetto dei compagni , nel rispetto degli avversari fermo restando anche la crescita tecnica di ogni atleta per permettere a ogni singolo ragazzo e ragazza di giocare in categorie che gli possono competere” dichiarano i dirigenti alassini.