Tavole chiodate contro i bikers a Tovo: dura condanna della Liguria

Tavole chiodate contro i bikers a Tovo San Giacomo, nell’entroterra Angelo Berlangieri microfoni 01Savonese, interviene la Regione Liguria. Gli asessori allo sport e Turismo Matteo Rossi e Angelo Berlangieri affermano che non “siamo di fronte solo solo un gesto incivile e vigliacco, ma a un atto che si potrebbe configurare come reato grave. L’auspicio è che i responsabili siano individuati e ne rispondano di fronte alla giustizia”, esprimendo solidarietà al sindaco di Tovo, Alessandro Oddo e ai molti volontari di Aib e Pro Loco che con il loro lavoro hanno ripulito, riqualificato e restituito alla collettività chilometri di sentieri abbandonati.
“Non è la prima volta che si sente parlare di trappole per bikers – aggiungono Rossi e Berlangieri – è capitato in passato sui sentieri delle Manie o della Val D’Aveto, in quei paradisi dell’outdoor sempre più amati da turisti e sportivi. Sono episodi che vanno condannati duramente e arginati sin dall’insorgere, rappresentando l’emblema di una profonda ignoranza sulle potenzialità e lo sviluppo di tutti quegli sport praticati all’aria aperta. Stiamo parlando di un comparto assolutamente strategico per il nostro turismo, vogliamo destagionalizzare e aumentare i nostri visitatori, e gesti del genere, oltre ad essere deplorevoli, rappresentano un danno enorme per l’intera collettività”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: