Elezioni Albenga – Presentata la Lista del Pd in sostegno di Cangiano. Renzi potrebbe venire ad Albenga in campagna elettorale

DSC03341 (800x450)

RobertoMichels

di Mary Caridi – “Stiamo meglio o peggio di quattro anni fa?” – esordisce così Alessandro Andreis, segretario del Pd ingauno nel prendere la parola alla presentazione della lista del Partito democratico. Una domanda non retorica e polemica – aggiunge –  ma utile ad analizzare la realtà odierna. “Un dato di fatto: Albenga ha perso  occasioni enormi, nelle infrastrutture, vitali  per il nostro comprensorio e mi riferisco al depuratore. Ha cancellato progetti di rilancio di carattere sociale e culturale: il polo scolastico e  il cinema Astor e  ha perso  la capacità occupazionale con tante aziende che hanno chiuso e hanno delocalizzato e nulla è stato tentato o fatto in questi ultimi anni”.

“Vive un isolamento amministrativo dal resto del comprensorio, grave e pericoloso e in questi anni ha raccolto briciole per quanto concerne risorse e opportunità economiche. Un gruppo politico incapace che non solo ha isolato Albenga, ma era priva di un progetto della città. Ci siamo aperti alla società civile che si è avvicinata a noi nelle campagne delle primarie ed oggi possiamo dire che il nostro lavoro si è concretizzato, con la composizione di una lista forte ed equilibrata con 7 donne e 9 uomini e  ho la speranza che le donne portino alla politica nuovi ritmi e nuove regole.  Abbiamo innanzitutto accolto e valorizzato chi ha ancora ha le energie e passione per mettersi in gioco in una campagna elettorale e che possa mettere a disposizione del gruppo la competenza. Giorgio  Cangiano – aggiunge Andreis – raccoglie in maniera trasversale tantissimo nel tessuto sociale albenganese ci siamo aperti a un gruppo di sette indipendenti. Basta polemiche e mettiamoci in gioco!”.

“Il pd propone al candidato sindaco Cangiano che sarà alla guida della città una squadra forte al suo fianco, lui è il candidato che Albenga si aspettava e di cui aveva bisogno, perchè le faide e le situazioni di assoluto egoismo nell’approccio alla cosa pubblica hanno dato il peggio di sè in questi anni. Sarà Giorgio Cangiano a dare la rotta, il pd ha consegnato il programma, ma sarà lui a fare sintesi e a decidere”, conclude Andreis.

I 16 candidati della lista PD a sostegno di Giorgio Cangiano Sindaco:   1.Andreis Alessandro – 46 anni floricoltore; 2.Arnaldi Maurizio – 51 anni architetto; 3.Caruso Daniele – 35 anni geometra; 4.Casanova Giovanna – 60 anni imprenditore; 5.Deandreis Paola 46 anni impiegata CIA; 6.Ghiglione Tullio – 49 anni architetto; 7.Giraldi Francesca – 28 anni impiegata; 8.Guerra Emanuela – 24 anni praticante avvocato; 9.Munì Vincenzo – 33 anni laureato lettere e filosofia; 10.Papalia Francesco – 56 anni artigiano; 11.Picasso Manuela – 43 anni avvocato; 12.Plumeri Liliane – 35 anni commerciante; 13.Pollio Tiziano – 29 anni commerciante; 14.Ragazzini Giovanni – 59 anni pediatra; 15.Vespo Concetta detta Simona – 53 anni impiegata amm. Cgl; 16.Vio Mariangelo – 61 anni libero professionista.

Ultima revisione articolo:

15 Commenti

  1. Andatevi a leggere i nomi dei componenti delle liste a sostegno dell’ex sindaco, che finalmente sono stati resi noti. Non mi pare siano tutti giovanotti e signorine di primo pelo!

  2. Credo che la maggioranza di componenti della lista, scafati e affezzionati politici buoni in ogni epoca, devono avere una bella dose di coraggio (per non dire altro) per presentarsi di nuovo.
    Quantomeno prima di decidere di presentarsi di nuovo in lista dovrebbero prima rispondere ai cittadini a qualche domanda sulla deriva della città in vari campi… Se vogliono possiamo incominciare a scriverne qualcuna e poi aspettiamo le risposte qui sopra. Ma ovviamente non si abbasseranno mai a rispondere a dei cittadini normali.
    Ha ragione Ottavio in pieno.

  3. Il mio commento era rivolto ad Albenganese che, da come ha parlato, più che Albenganese è Albanese!

  4. Cosa intendete per nuovi volti?
    Mai militato, mai partecipato? Io la intendo così. E contando bene per me i nuovi sono 4 e non il contrario. Non prendeteci per il culo
    1.Andreis Alessandro nuovo? 2.Arnaldi Maurizio 3.Caruso Daniele 4.Casanova Giovanna (sandigliano) nuova? 5.Deandreis Paola 6.Ghiglione Tullio nuovo? 7.Giraldi Francesca 8.Guerra Emanuela nuova? 9.Munì vincenzo nuovo? 10.Papalia Francesco nuovo? 11.Picasso Manuela 12.Plumeri Liliane 13.Pollio Tiziano nuovo? (Si lui, ma è il viso pulito dello zio) 14.Ragazzini Giovanni nuovo? 15.Vespo Concetta nuova? Vio Mariangelo nuovo?

  5. Complimenti al segretario del Pd per l’ottima lista di candidati proposta. Di quelle che fino ad ora ho visto e’ quella più credibile. Perfetto anche il mix tra novità e esperienza. In piena sintonia con la linea tracciata dal leader Renzi. Questa volta voto Pd.

  6. urka..come fa indispettire gli avversari questa lista. E’evidente che desta molta preoccupazione e si evince dal tono acido di alcuni messaggi qui sopra. Personalmente trovo che sia una bella lista con molto rinnovamento..su sedici candidati ben dodici sono nuovi. Cangiano è un ottimo candidato e il pd farà il pieno di voti. Io li voterò !!!

  7. Va beh, è vero che ci sono quattro “veterani” della politica locale, ma gli altri dodici è la prima o massimo seconda volta che si candidano. Quindi un rinnovamento c’è stato. Se Albenga vuole cambiare, stavolta può….basta votare uno dei dodici.

  8. sinceramente pensavo ad una lista molto più forte!!!! Speriamo ci salvi il voto politico!!! Ma non doveva esserci il rinnovamento?

  9. @alex
    quelli che hai nominato tu vanno a sommarsi a quelli in lista con cangiazio!!!
    Non se ne può più di sti parassiti !!!
    Largo ai giovani o comunque alle facce nuove!!!!

  10. E la GUARNIERI da quanto tempo siede in consiglio comunale? Ai suoi amici che commentano in casa altrui direi di guardare i vari: Savore Tomatis Podio e ovvio la vecchia politica Rosy

  11. Il titolo dello stesso articolo su un altro quotidiano online:
    “Elezioni Albenga, Pd: “Una lista di albenganesi, non per chi cerca poltrone…”
    Fantastico! (perchè doverlo annunciare..chi mai lo avrebbe pensato?…)
    La tecnica è quella -ormai logora a livello comunale- di diversificazione, si prende un candidato che il partito ha arruolato, lo si fà appoggiare da finte liste civiche dove dentro ci si mette qualche fedele uomo di partito come supervisore, si fà una lista di partito senza timore e la si chiama di appoggio. Risultato: si ottiene un candidato sindaco che lo si presenta come civico slegato dal partito e espressione di compenenti civiche, senza pagare il dazio di doverlo dichiarare appoggiato integralmente dal PD. Non avevano scelta e con la scarsità di candidati che avevano disposti a rischiare di schiantarsi era l’unica cosa da fare.
    Ma come si immaginano anche loro, la gente non è così scema… e il tutto risulta essere solo una simpatica commedia che la gente osserva con commenti che non si possono riportare qui…
    Tutta stà paura dell’antipartitismo… ma se adesso con il democristiano che vi comanda siete lanciatissimi, invece dovreste essere orgogliosi, no? Perchè nascondersi?
    Tutto và a vantaggio di quelli che sono definiti spocchiosamente come outsider, come Giraldi, Milani e Corallo.

  12. Finalmente un importante rinnovamento…….finalmente quattro facce nuove nel mondo politico Albenganese. Si sentiva la mancanza a questo giro di questi baldi giovanotti neofiti della politica…..Papalia…Vio….Vespo….Ghiglione……..prima bersaniani di ferro poi renziani tutti d’un pezzo……….complimenti vivissimi…..i Cinque stelle ringraziano

  13. eccola la lista del giovani acchiappa poltrone!!! Ma come si fanno a votare sempre i soliti noti che sono in comune da 30 anni ??? Certo che Arbenga a nescia è sempre valida oppure le marchette pagano ?

  14. Quindi tra piddini iscritti in questa lista e piddini inseriti nelle liste di appoggio (camuffate da civiche) tutti in supporto a Cangiano, la percentuale di piddini è piuttosto elevata. Ma questa più che una vera lista di appoggio è la vera lista-madre.
    Ho molto apprezzato i “volti nuovi” e la freschezza di questo rinnovamento come le candidature degli instancabili e infaticabili Ghiglione, Papalia..Vio e friends 🙂 ..anche se alcuni volti più nuovi, tanto nuovi per la politica non sono visto che militano nell’apparato da quando avevano ancora i pantaloncini corti..
    Davvero un bel segnale..

I commenti sono bloccati.