Rettifiche – Proposta legge on. Brambilla Osservatorio Nazionale sulle case Famiglia? Forse un caso di “plagio legislativo”…

(fp) – In merito all’articolo «Minori, affidamento temporaneo: abuso o tutela? Brambilla: “occorre forma efficace di controllo sulle case famiglia”» pubblicato ieri dal Corsara relativamente all’evento Parlamento Aula 01«“Affidamento temporaneo: abuso o tutela?” – il fenomeno degli “allontanamenti facili”», che si è tenuto in mattinata nella sala Moro della Camera dei deputati e che ha visto la presentazione da parte dell’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza, di una “nuova” proposta di legge (“Disposizioni per la vigilanza e controllo sulle case famiglia mediante l’istituzione dell’Osservatorio nazionale“), riceviamo oggi una richiesta di rettifica e precisazioni da parte dell’Avv. Giorgio Aldo Maccaroni (Presidente A.I.DI.F. – Avvocatura Italiana per i Diritti delle Famiglie).

Il nome “Osservatorio Nazionale sulle Case Famiglia”, puntualizza l’Avv. Maccaroni, è “un marchio depositato dal sottoscritto all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, per cui si diffida chiunque dall’utilizzo di tale nome senza l’autorizzazione del sottoscritto”. E non solo, aggiunge: la proposta di legge è infatti in realtà anche debitrice di idee portate avanti da alcuni anni, in sede pubblica e istituzionale, dallo stesso avvocato romano e che peraltro hanno anche già trovato nei mesi scorsi – come risulta dagli atti parlamentari – forma propositiva in analoghe iniziative a livello legislativo, in particolare nella n. 1299 depositata alla Camera dei Deputati a firma degli Onorevoli Rondini et alii e presentata il 3 luglio 2013.

Insomma e in buona sostanza – detto in una battuta e in una formula – un caso di “plagio legislativo”…

Per completezza di informazione ai Lettori, il Corsara pubblica copia integrale della lettera dell’Avv. Giorgio Aldo Maccaroni, e i testi relativi alle Proposte di legge.

** Spett.le Redazione Albenga Corsara,

ho appreso da un vostro articolo che l’On. Michela Vittoria Brambilla avrebbe presentato una proposta di legge per istituire un Osservatorio nazionale sulle case famiglia.

Vi informo che tale proposta, che nasce da una mia idea è già agli atti parlamentari, depositata alla Camera dei Deputati n. 1299 a firma degli Onorevoli Rondini + altri, dal titolo Istituzione dell’Osservatorio Nazionale sulle case famiglia, proposta che in copia si allega.

Oltretutto, relativamente alla predetta proposta è stata fatta anche una conferenza stampa alla Camera dei Deputati in data 3 dicembre 2013, che è anche presente sul canale you tube. Presenti alla conferenza stampa oltre al sottoscritto e all’Avv. Gabriella Zimpo, anche gli Onorevoli Giorgetti, Rondini, Molteni e Bragantini.

Si invita pertanto l’On. Brambilla a non prendersi il merito di proposte che non le appartengono, perché già presentate in Parlamento e perché ideate dal sottoscritto diversi anni fa, come possono documentare tutte le interviste televisive, radiofoniche e su quotidiani e riviste rilasciate dal sottoscritto, nonché molteplici convegni svolti fin dall’anno 2009, nei quali è stato presentato l’Osservatorio Nazionale sulle Case Famiglia e il sottoscritto ha parlato dello stesso.

Potrete trovare molteplici riscontri su internet e comunque vi allego, fra i tanti, un articolo del Quotidiano la Repubblica del 14 dicembre 2010, in cui si fa espressa menzione dell’Osservatorio Nazionale sulle Case Famiglia.

Si specifica inoltre che il nome Osservatorio Nazionale sulle Case Famiglia è anche un marchio depositato dal sottoscritto all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, per cui si diffida chiunque dall’utilizzo di tale nome senza l’autorizzazione del sottoscritto.

Vi invito, pertanto, a rettificare detto articolo, diffondendo tale comunicato volto ad informare gli utenti che la proposta dell’Osservatorio sulle Case Famiglia non è un’idea dell’On. Brambilla ma dell’Avv. Giorgio Aldo Maccaroni, Presidente dell’Avvocatura Italiana per i Diritti delle Famiglie e già oggetto di una proposta legislativa presentata in Parlamento dallo stesso insieme ai parlamentari della Lega Nord.

Cordiali saluti

Avv. Giorgio Aldo Maccaroni (Presidente A.I.DI.F. – Avvocatura Italiana per i Diritti delle Famiglie) – Roma, 14-2-2014