Asl2, avvio del piano terapeutico informatizzato per diabetici

Asl2 invita i pazienti a fornire il consenso per ritirare i dispositivi direttamente nelle farmacie del territorio

Dal 1 giugno 2023 grazie all’attivazione del Piano terapeutico informatizzato i pazienti diabetici potranno ritirare il materiale per l’autocontrollo della glicemia presso tutte le Farmacie aperte al pubblico.

Pubblicità

«Per poter usufruire di questo nuovo servizio è indispensabile che prima il paziente diabetico fornisca il suo apposito consenso informato. Invitiamo quindi tutti i pazienti a recarsi già da ora, con un documento di identità, presso: le Farmacie, gli attuali centri di distribuzione di materiale sanitario per diabetici della ASL2, gli Ambulatori diabetologici di riferimento per fornire il consenso previsto e poter quindi dal 1 di giugno ritirare i dispositivi medici presso qualsiasi Farmacia della nostra provincia.»

«Questo servizio di consegna capillare sul territorio, possibile grazie ad un accordo con le Farmacie regionali ed attivato attraverso un sistema informatizzato dei piani terapeutici, consentirà ai pazienti affetti da questa patologia di evitare spostamenti ed attese, potendo ritirare i dispositivi direttamente nella Farmacia più vicina al proprio domicilio.»

Pubblicità

Il dott. Marco Bessero, direttore della S.C. Farmacia Territoriale e Farmaco Economia della ASL2 precisa che “la Commissione tecnica regionale relativa alle erogazioni di farmaci e presidi per diabetici da parte delle farmacie territoriali ha realizzato questo nuovo servizio sempre nell’ottica condivisa di avvicinare il più possibile i servizi al cittadino-utente soprattutto per coloro che si trovano in situazioni di particolare fragilità.”

“Questo è un ulteriore passo compiuto verso la sanità di prossimità – riferisce il Direttore sanitario dott. Luca Garra – che la nostra Azienda, in sinergia con gli obiettivi regionali, intende perseguire al fine di migliorare le risposte ai bisogni di salute dei cittadini anche attraverso riorganizzazioni e semplificazioni di servizi già garantiti.”