Alassio Experience: natura, cultura, biodiversità eccellenti risorse per un turismo sostenibile

Vista di Alassio

​Oltre a una spiaggia giustamente famosa e frequentata, Alassio ha un primo entroterra collinare poco conosciuto ma estremamente interessante dal punto di vista naturalistico, con una grande complessità paesaggistica ed ecologica e una nutrita comunità floristica e faunistica.  Proprio per questo motivo Ge.Sco Srl, ha deciso di dare spazio e visibilità al patrimonio dei sentieri alassini organizzando questa giornata di formazione gratuita, a cui le Guide ambientali potranno partecipare sia in presenza che in streaming.

Pubblicità

“Prosegue un percorso iniziato con l’avvio di questo mandato – spiega Marco Melgrati, Sindaco di Alassio – di riposizionamento turistico della città di Alassio. La Perla della Riviera Ligure di Ponente ha attuato prima una attenta disamina dello stato dell’arte, di come gli eventi che abbiamo vissuto negli ultimi anni hanno di fatto modificato i flussi e gli impulsi turistici. Da qui la riscoperta e la rivalutazione della nostra collina e di numerosi altri filoni sui quali sono state create vere e proprie esperienze. Per farle meglio conoscere e apprezzare Gesco ha organizzato questo importante momento di incontro e confronto”.

“Un  grande evento per la nostra Città – spiega meglio Igor Colombi, Amministratore Unico di Gesco – nel quale le guide turistiche specializzate in escursioni nella natura avranno la possibilità di aggiornarsi grazie a relatori di altissimo livello. Grandi conoscitori del territorio e della storia di Alassio come il Prof. Bruno Schivo si avvicenderanno per tutta la giornata e illustreranno alle guide le nostre immense risorse naturalistiche, storiche e ambientali. Ringrazio come sempre il Comune e il Sindaco Marco Melgrati per aver coinvolto la Gesco in questo progetto che guarda al futuro di Alassio e allo sviluppo a 360 gradi della sua offerta turistica”.

Pubblicità

A partire dalle 9.30, dopo i saluti delle istituzioni ospiti, si partirà con una presentazione della rete sentieristica della Città di Alassio a cura di Luca Patelli, Guida Ambientale Escursionistica e referente AIGAE per la Liguria.

“Ringrazio il Comune di Alassio – il commenti dello stesso Luca Patelli – per queste occasioni di incontro e formazione, importanti per le guide ambientali escursionistiche per poter accrescere le proprie conoscenze da trasmettere al turista per fargli vivere al meglio l’essenza del nostro territorio. Sapere che una amministrazione scommette sulla rete sentieristica é un segnale positivo perché questa é e può essere una risorsa importantissima per poter aumentare e completare la nostra attrattiva turistica”.

Fino alle 13 circa una carrellata su tematiche centrali per la professione delle Guide Ambientali quali: sentieri, MTB e cicloturismo con Giorgio Nannei, Presidente di Alassio4Fun  e una chiacchierata con Alessandra Ricci  su I giardini di Villa della Pergola, il parco più bello d’Italia.

A seguire la presentazione della quarta edizione del Festival Nazionale “Cucina con i fiori” con il Direttore artistico, Claudio Porchia e una degustazione di fiori eduli in collaborazione con Ravera Bio e del sorbetto di Begonia “I love Alassio – fiori di Alassio” in collaborazione con gelateria Perlecò.

La giornata si chiuderà nel primo pomeriggio dalle 14.15 alle 17.00 con una passeggiata nei sentieri alassini in compagnia di Luca Patelli e il Prof Bruno Schivo, noto studioso impegnato nella promozione e divulgazione del patrimonio artistico, storico, architettonico e devozionale del comprensorio alassino.

Alassio non è solo Riviera del Sole​

Negli ultimi anni, con la necessità di riavvicinarsi al mondo naturale, l’interesse dell’utilizzo delle piante nell’alimentazione sta crescendo e tra gli studi che si occupano di alimentazione, gioca un suo ruolo la fitoalimurgia, che comporta l’utilizzo delle piante spontanee per la nutrizione. Riscoperte dai grandi chef che le hanno  riproposte in chiavi innovative per donare freschezza ed allegria ai piatti tradizionali o creativi.Proprio in questa ottica, si è pensato di dedicare un momento formativo di aggiornamento sul tema facendo riferimento alla  ricca rete sentieristica dell’entroterra di Alassio, alla varietà di ambienti, caratterizzati dalla profumata macchia mediterranea, che si possono percorrere dal lungomare alle colline, che circondano il golfo alassino.

Per valorizzare ulteriormente questo patrimonio vegetale e non solo, verranno organizzate a cadenza mensile, dal mese di aprile sino a novembre un calendario di escursioni che permetterà di scoprire tante curiosità. Inoltre sempre dalla primavera al tardo autunno sarà possibile partecipare con il naturalista e guida ambientale escursionistica Matteo Serafini a esperienze di BUTTERFLY WATCHING, piacevole ed educativa attività in forte crescita, che consente a sempre più appassionati di apprezzare la bellezza e la grande varietà delle farfalle diurne, probabilmente l’ordine di insetti maggiormente evocativo e carismatico.

A poche settimane dal Festival nazionale della Cucina con i Fiori, la prima esperienza di Butterfly Watching sarà dedicata a “Fiori e Farfalle: alla scoperta delle farfalle alassine e dei fiori che le nutrono” e si svolgerà sabato 22 aprile.