Il porto turistico di Andora premiato al Salone nautico di Genova

La Marina del porto turistico di Andora ha ricevuto ieri al Salone Nautico di Genova, il premio Blue Marina Awards riconoscimento nazionale attribuito da Assonautica, Rina, e Assonat e assegnato ai Marina e agli Approdi che rispondono ai criteri di gestione sostenibile del territorio, dell’innovazione dei processi e dell’accoglienza turistica. 

Pubblicità

I servizi offerti dall’approdo di Andora sono stati giudicati secondo precisi parametri del Rina che ha dato un supporto tecnico per l’individuazione dei premiati, sia dal punto di vista della innovazione, della tutela ambientale e miglioramento dell’accoglienza turistica sia a bordo che a terra.  

La Marina ha vinto il premio per la sezione “Innovazione” consegnato da Sonia Sandei, Responsabile Elettrificazione, Enel Italia. 

Pubblicità

A ricevere il Blue Marina Awards  Silvia Garassino, Amministratore delegato di A.M.A.,  il sindaco di Andora, Mauro Demichelis, il presidente dell’A.M.A. Fabrizio De Nicola, presenti  il consigliere Emanuel Voltolin Visca, l’assessore all’Ambiente  Maria Teresa Nasi, il consigliere delegato alla Gestione del porto Corrado Siffredi e la consulente per le certificazioni ambientali Maura Camoirano. 

“Siamo lieti di ricevere questo premio – ha dichiarato al momento della consegna la AD Silvia Garassino a nome del CDA dell’A.M.A.- Per noi innovazione è recepire le necessità del territorio e dei diportisti, investire nell’economia circolare, nel contenimento della produzione dei rifiuti, facendo attenzione ogni giorno al modo con cui svolgiamo le nostre attività e applicando concretamente le nostre certificazioni ambientali. Innovazione per noi è attenzione al presente e cogliere tutto ciò che il presente offre, senza tralasciare nulla”. 

Gli altri approdi italiani  premiati al Salone Nautico sono le  Marine di Venezia, Bisceglie, Sapri e  Pontile Gallipoli.  

Il porto turistico di Andora è da sempre impegnato nella salvaguardia dell’ambiente come testimoniano le innumerevoli certificazioni ottenute e l’iscrizione al registro europeo Emas. Da qualche anno ha  puntato a individuare fonti energetiche alternative, nell’ambito anche dell’economia circolare, prendendo contatti con start up innovative. 

“Parallelamente -ha dichiato il presidente dell’A.M.A. Fabrizio De Nicola – ci sono nuovi servizi per i diportisti e i cittadini, come la stazione di ricarica per le auto elettriche, il noleggio di bici a pedalata assistita, le bici a disposizione gratuitamente per gli ospiti del Marina resort a 4 Stelle, la presenza nel porto del Seabin per la pulizia delle acque marine, i servizi di prenotazione on line dei posti del solarium del porto, l’offerta ai diportisti di un sistema di monitoraggio delle condizioni meteo e servizi informativi meteo in collaborazione con l’Arpal. Grazie alla collaborazione con le associazioni operanti in porto, ospitiamo eventi velici plastic free ed accessibili. Inoltre è stata avviata la gestione differenziata dei rifiuti e la sensibilizzazione sui temi ambientali di diportisti, lavoratori e fornitori dell’A.M.A..  

Il comune di Andora e la sua Marina sono protagonisti al Salone Nautico di numerose iniziative di promozione e collaborazione con realtà del mondo della vela nazionale e del diportismo. 

“Mi complimento con il CDA dell’Ama per aver saputo dare concretezza agli obiettivi di tutela ambientale avviando progetti per dare nuovi servizi ai diportisti – ha dichiarato il sindaco di Andora Mauro Demichelis – Una politica ambientale concreta che troverà spazio anche con la realizzazione delle opere a terra del Porto”.