Frecce Tricolori: count down per la quattro giorni del Ponente Ligure

Alassio e Laigueglia con Riva Ligure e Santo Stefano al Mare ospiteranno l'Air Show delle Pan dal 29 settembre al 2 ottobre

Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre nei cieli della Riviera Ligure di Ponente torneranno le Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica Nazionale, fiore all’occhiello dell’Aeronautica Militare. Dopo l’esibizione a Genova nel maggio scorso, ad Imperia a giugno, i piloti del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico volteggeranno sulla Baia del Sole, nei cieli di Alassio e Laigueglia, ma anche di Santo Stefano al Mare e Riva Ligure.

Quattro giorni tra prove e spettacolo vero e proprio che terranno con il naso all’insù migliaia di persone. Rinviato più volte a casa dell’emergenza sanitaria, lo spettacolo, finalmente andrà in scena e lo farà unendo quattro città del ponente ligure.

Gli MB339, i velivoli che da quarant’anni stendono nei cieli di tutto il mondo il tricolore più lungo, atterreranno nella mattinata di giovedì 29 settembre al Riviera Airport di Villanova, per trasferirsi nel piazzale della Piaggio. Nel pomeriggio eseguiranno le prove su Alassio e Laigueglia, venerdì 30 su Santo Stefano al Mare e Riva Ligure. Gli spettacoli saranno nel pomeriggio del 1° ottobre sulla Baia del Sole e del 2 nelle due cittadine imperiesi.

La loro esibizione sarà, come è tradizione, preceduta da un vero e proprio Air Show, con mezzi storici e di soccorso: vedremo acrobazie ma anche modalità di interventi d’emergenza.

“Siamo ancora in attesa di alcune conferme – spiega Alessandro Betti, presidente dell’Aeroclub di Savona e della Riviera Ligure – ma il programma dell’Air Show si sta già delineando ricco di esibizioni uniche o per il valore del velivolo impiegato o per le acrobazie cui daranno vita”.

Ad aprire lo spettacolo, alle 14,30 del 1° ottobre, sarà l’elicottero del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare. Il 15° Stormo svolge compiti di Ricerca e soccorso nel territorio nazionale e nelle acque territoriali e internazionali intorno l’Italia e di cooperazione e intervento a favore della popolazione civile in caso di calamità.

A seguire lo Stearman del performer di Airshow Emiliano del Buono titolare della 46 Aviation società stella degli Air Shows di tutto il mondo dove Emiliano come pilota fa spettacoli di intrattenimento e affronta gare di Acrobazia Aerea e di Velocità, e dove la moglie, Danielle Huges, WingWalker di talento, mette in scena il suo spettacolo da brivido.

In programma anche l’esibizione dell’istruttore di volo e volo acrobatico, Luca Salvadori a bordo del CAP-21DS “The Silver Chicken” e di Guido Racioppoli, pilota acrobatico a bordo del Sukoi 31.

“Ad oggi ho più di 3000 ore di volo di esperienza – dichiara – ma la mia passione sono le manifestazioni aeree e gli air-show,nei quali mi esibisco da solista, seguendo il calendario delle Frecce Tricolori” Descrive così il suo velivolo: “La gamma Sukhoi di aerei acrobatici è stata originariamente progettata in Russia, prima della caduta dell’Unione Sovietica, pertanto, senza badare a spese. Per questo, la tecnologia è ancora significativamente avanzata. Qualche esempio: aste in fibra di carbonio, titanio al posto dell’acciaio e collegamenti ai comandi in magnesio forgiato anziché acciaio saldato. Infine il motore, sovralimentato a 9 cilindri, è il motore acrobatico più potente del mondo”. E via così fino al gran finale.

Decollo previsto alle ore16,05, ingresso nei cieli della Baia del Sole alle ore 16,10 dove per 26 minuti terranno col fiato sospeso le migliaia di persone che sabato 1° ottobre, dalla spiaggia e dalla collina si saranno raccolte ad Alassio e Laigueglia.

Ecco la formazione PAN 2022 al completo: Pony 0 – Tenente Colonnello Stefano Vit (Comandante); Pony 1 – Maggiore Pierluigi Raspa (Capo Formazione); Pony 2 – Capitano Alessandro Sommariva (1° Gregario Sinistro); Pony 3 – Capitano Simone Fanfarillo (1° Gregario Destro); Pony 4 – Capitano Oscar Del Dò (2° Gregario Sinistro); Pony 5 – Capitano Alessio Ghersi (2° Gregario Destro); Pony 6 – Maggiore Franco Paolo Marocco (1° Fanalino); Pony 7 – Maggiore Alfio Mazzoccoli (3° Gregario Sinistro); Pony 8 – Capitano Federico De Cecco (3° Gregario Destro); Pony 9 – Capitano Leonardo Leo (2° Fanalino); Pony 10 – Maggiore Massimiliano Salvatore (Solista).

A tirare le fila del lungo week end di emozioni aeree, ancora una volta il Generale Cesare Patrono, direttore della scuola di volo e capo degli istruttori dell’Aeroclub di Savona e della Riviera Ligure e, soprattutto da sempre alla regia delle esibizioni delle Frecce Tricolori sul territorio, cui va, insieme al direttivo dell’Aeroclub, presieduto da Alessandro Betti, il merito di aver riportato la Pattuglia Acrobatica Nazionale nei cieli della Liguria.

“In questi mesi abbiamo lavorato molto, non solo per essere  inseriti nel calendario delle PAN – commenta lo stesso Generale Patrono – ma per mettere a punto il piano di sicurezza per il regolare svolgimento degli air show. Ogni territorio è differente e per ogni esibizione abbiamo coordinato le diverse realtà operative per disegnare gli spazi e i riferimenti a terra e in mare”.

Parte integrante ed essenziale dell’organizzazione è stata architettata dal Comandante Remo Ferretti, nella doppia veste di Assessore al Comune di Santo Stefano al Mare e di Coordinatore principale tra Aeroclub, Ditta Piaggio Aerospace, Riviera Airport ed Aeronautica Militare: “Una sinergia creatasi tra istituzioni diverse tra loro partecipanti è stata frutto della voglia di creare paese, unire comunità in un unico grande spettacolo a riportare le Frecce Tricolori dopo molti anni nella Riviera di Ponente”.

Al centro della logistica imprescindibile il ruolo del Riviera Airport e della Piaggio Aero Industries. “Un piacere aver fatto squadra con il territorio – commenta il Gen. Salvatore Gagliano, direttore operativo del Riviera Airport – e un onore ospitare il fiore all’occhiello dell’Aeronautica Militare nell’anno del centenario dell’Aeroporto di Villanova d’Albenga: il Clemente Panero, oggi Riviera Airport’ Un legame con il territorio sempre molto presente come dimostra la recente attivazione del servizio di elisoccorso per l’intero arco diurno e notturno”.

“Il periodo pandemico e la guerra – ha aggiunto Clemens Toussaint, vicepresidente del Riviera Airport – hanno avuto un grande peso sul nostro traffico, ma abbiamo grandi progetti e siamo onorati di partecipare a questo evento”.

“Piaggio Aerospace è orgogliosa di offrire supporto logistico alla Pattuglia Acrobatica Nazionale per l’intero periodo delle prove e delle manifestazioni – ha dichiarato Vincenzo Nicastro, Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace – Il rapporto che ci lega alle Frecce Tricolori e all’Aeronautica Militare è d’altra parte profondo e di lunga data: forse non tutti sanno che, tra l’altro, sono i nostri tecnici a eseguire la manutenzione dei motori Viper che equipaggiamo gli aerei delle Frecce”.

“Dopo due anni di attesa e di rinvii, indipendenti dalla nostra volontà – il commento di Marco Melgrati, sindaco di AlassioAngelo Galtieri, vicesindaco e Assessore al Turismo – stiamo finalmente preparandoci a queste giornate e a questo straordinario spettacolo. L’iniziativa, a mio avviso, acquisisce un valore aggiunto nella misura in cui ha visto la collaborazione di quattro comuni.

Accanto ai colleghi delle altre città devo però un ringraziamento particolare al Circolo Nautico al Mare prezioso supporto per la logistica in acqua, alla Guardia Costiera, alla Polizia Municipale e naturalmente all’Ufficio Turismo del Comune di Alassio. A tempo debito illustreremo percorsi, aree dedicate, zone interdette, aree di sosta e navette per accedere ai luoghi da cui assistere agli spettacoli. Abbiamo fatto squadra e abbiamo regalato alla Riviera Ligure di Ponente un week end davvero unico, colorando ed emozionando con il tricolore più bello l’autunno in Liguria”.

“Finalmente dopo tanti rinvii riusciamo a dare un importantissimo segnale di ripresa e di visibilità al territorio del Ponente Ligure che quando fa squadra, anche fuori stagione, riesce a organizzare eventi importantissimi come questo – le parole di Roberto Sasso Del Verme, sindaco di Laigueglia – Il ringraziamento va a tutti gli attori di questa squadra e, naturalmente, alla PAN che ha accolto il nostro invito. Vi aspettiamo per questi quattro giorni in cui staremo tutti insieme con il naso all’insù per assistere ad uno degli spettacoli più belli al mondo in uno dei territori più belli del mondo”.