Torna il festival letterario “Parole ubikate in mare”

Riprende “Parole ubikate in mare” il prestigioso Festival letterario estivo della Liguria, dodicesima edizione, dopo la pausa dello scorso anno dovuta al covid con un’importante novità: le 17 serate con scrittori (ogni sera verrà presentato un libro), giornalisti, filosofi, psicoterapeuti, teologi, magistrati, medici, attori, opinionisti si divideranno tra Savona e Albissola Marina.

“Il palco di Piazza Sisto quest’anno sarà un po’ più ricco – commenta l’assessore alla Cultura di Savona, Nicoletta Negro – grazie al Festival Parole Ubikate in Mare. Savona si merita di essere protagonista, oltre ad Albissola Marina, di una delle manifestazioni culturali più interessanti che la nostra Riviera ospita: il dialogo e la riflessione con scrittori e giornalisti di alto profilo, è ormai una bella tradizione consolidata, che appassiona sicuramente i turisti, ma che vede fidelizzati moltissimi cittadini. Dobbiamo tornare a fare iniziative anche per chi vive la nostra città tutto l’anno: la crescita turistica di un territorio come il nostro, passa anche da politiche culturali che possano essere godute dagli stessi abitanti”.

Gli incontri si svolgeranno alle ore 21,15 in piazza Sisto a Savona, per la prima volta in forma ufficiale, e in piazza Concordia ad Albissola Marina. L’ingresso è gratuito.
In caso di pioggia gli incontri si svolgeranno al coperto in luoghi adiacenti: nell’atrio del Comune di Savona e al Museo Muda per quanto riguarda Albissola Marina.

Il calendario della programmazione savonese vede 7 appuntamenti:

Gianrico Carofiglio (6 luglio)
Antonio Caprarica (9 luglio)
Valeria Parrella (11 luglio)
Antonella Viola (17 luglio)
Massimo Recalcati (22 luglio)
Maurizio De Giovanni (7 agosto)
Antonella Boralevi (26 agosto)

Direzione artistica Renata Barberis.
Partecipa il giornalista Mimmo Lombezzi.
Letture a cura degli attori Giorgio Scaramuzzino, Jacopo Marchisio e Margherita Sirello.
A cura della Libreria Ubik Savona del Comune di Savona e del Comune di Albissola Marina.