Ad Albenga potenziamento dei servizi di fibra ottica

I consiglieri Radiuk e Munì: “importante anche per attirare investitori e generare occupazione”

In arrivo sul territorio comunale di Albenga un grande potenziamento dei servizi di fibra ottica.
In particolar modo è stata avviata la conferenza dei servizi per gli ultimi pareri per la copertura dei servizi di fibra ottica delle frazioni di Lusignano e San Fedele e, a giorni, anche quella per il potenziamento dei servizi nelle scuole di Via degli Orti, delle Paccini e del complesso di Via Bologna, oltre che in alcune zone del centro come Viale Otto Marzo, via Burrone e via Sempione.

Pubblicità

Dichiara il consigliere Radiuk Raiko delegato alle manutenzioni e alle frazioni di San Fedele e Lusignano: “Dai primi giorni del nostro insediamento nel 2019 ho cercato subito di avere contatti con Open Fiber, una società statale che si occupa di portare la fibra in tutte le zone di Italia scoperte. Dopo varie mail e contatti telefonici nei primi mesi del 2020 è arrivato il primo progetto, ma dopo poco è arrivato anche il Covid a rallentare le operazioni. Grazie all’impegno profuso dei nostri uffici comunali, che ringrazio per la serietà e competenza, e grazie alla collaborazione di Open Fiber, da pochi giorni è stata convocata la conferenza dei servizi che ha 45 giorni di tempo per esprimersi. Se non vi saranno ostacoli presto vedremo iniziare i lavori ed entro la fine dell’anno anche le ultime due frazioni saranno coperte da una connessione a internet veloce. La velocità di connessione è divenuto un parametro per la valutazione della qualità della vita, il criterio su cui le aziende decidono di investire o meno, la misura dell’importanza di una zona; arrivare oggi a questo risultato è per Lusignano e San Fedele il recupero di un gap infrastrutturale ragguardevole.”

Aggiunge il consigliere Vincenzo Munì con delega all’informatica e alla digitalizzazione e allo Sviluppo infrastrutturale del territorio: “Siamo molto soddisfatti di questo importante intervento che garantirà alla città di Albenga di avere un’infrastruttura digitale sempre più moderna e capace di rispondere alle esigenze quotidiane dei nostri concittadini. Azzerare sempre di più il “digital divide”, non solo fra le varie fasce della popolazione, ma anche tra le metropoli e i centri più piccoli, significa oggi permettere a realtà come la nostra, di essere in grado di attirare sempre più investimenti e aziende, con una ricaduta fondamentale per lo sviluppo del territorio, creando occupazione e garantendo anche ai nostri migliori talenti “digitali” di contribuire rimanendo qui, a futuro della nostra città.”

Pubblicità