Loano, al cimitero Berbena via alle esumazioni ordinarie delle salme

Il muro di cinta danneggiato verrà rimesso a nuovo utilizzando lastre di cemento prefabbricate

Comune Loano Municipio

Prenderanno il via il 1° marzo e proseguiranno nei giorni successivi (sempre di martedì e giovedì) le operazioni di esumazione ordinaria delle salme tumulate presso il cimitero Berbena di Loano. In questi giorni il personale comunale contatterà, telefonicamente o tramite lettera, i parenti degli estinti, i quali dovranno indicare la destinazione dei resti: traslazione nell’ossario o cremazione. In caso di assenza dei congiunti, le operazioni procederanno d’ufficio ed i resti saranno collocati nel deposito; trascorso il periodo di un anno, questi saranno trasferiti nell’ossario.

Per quanto riguarda le salme non ancora ridotte, i familiari potranno procedere alla cremazione ed alla successiva sistemazione secondo quanto disposto dal regolamento comunale in materia oppure effettuare nuovamente l’interramento. Sarà effettuato l’interramento per tutte le salme per le quali è accertata l’assenza di congiunto.

Sempre al Berbena prenderanno il via, a breve, i lavori di sistemazione delle porzioni ammalorate del muro di cinta. Il manufatto, danneggiato da ignoti e ormai pericolante, verrà rimesso a nuovo utilizzando lastre di cemento prefabbricate; inoltre, verrà effettuata la sostituzione dei “pilastrini” di sostegno. Poiché le parti oggetto dell’intervento si trovano accanto all’ingresso, nell’occasione verrà anche realizzato un nuovo accesso pedonale utilizzabile anche da disabili. L’intervento avrà un costo complessivo di 10 mila euro circa.