Difesa del suolo, sopralluogo assessore Giampedrone su rio Molinero a Savona

Giacomo Giampedrone

Sopralluogo questo pomeriggio dell’assessore regionale alla Difesa del Suolo e alla Protezione civile Giacomo Giampedrone ai lavori di messa in sicurezza del Rio Molinero a Savona, finanziati da Regione Liguria con 1.140.000 euro a valere sul Fondo Strategico regionale a cui si sono aggiunti 60mila euro di risorse del Comune.
Le opere di mitigazione idraulica del Rio Molinero sono suddivise in due zone, una a valle del parco ferroviario e una a monte del parco ferroviario (quartiere di Legino, stadio Bacigalupo e campus universitario).

“L’obiettivo di questo intervento – spiega l’assessore Giampedrone – era quello di evitare gli allagamenti diffusi a cui era soggetta l’area e aumentare il transito della portata. Dopo sette mesi di lavori le opere sono a buon punto: risultano completate le opere strutturali che riguardano la demolizione della tombinatura a monte di via Bonini per una lunghezza di 40 cm, la realizzazione di parapetti e lo spostamento dei sottoservizi. Inoltre è stato demolito il tratto tombinato a valle di via Bonini, interna al perimetro dello stadio Bacigalupo e la ricostruzione dei muri d’argine per l’allargamento e la regolarizzazione della sezione di deflusso. Restano da realizzare le opere di ripristino dei piazzali adiacenti mediante asfaltatura e finitura.”

“Nel mese di ottobre sarà avviato all’incrocio di via Bove-Via Buonarroti che ne comporterà la chiusura per cinque mesi, con la conseguente riorganizzazione della viabilità. La fine dei lavori è prevista nel marzo 2022”. “Stiamo lavorando anche al secondo stralcio dell’opera per 1,2 milioni di euro – continua l’assessore Giampedrone – per il rifacimento della tombinatura di via Bonini che consentirà il completamento del tratto dal campus universitario allo Stadio Bacigalupo. Abbiamo già a disposizione complessivamente 5,8 milioni di euro di fondi transitati dallo Stato alla Regione: ci stiamo confrontando con l’Autorità di Bacino dell’Appennino Settentrionale perché riteniamo che questo sia uno degli interventi prioritari da realizzare, portando il finanziamento a Savona entro fine anno”.

rio molinero