Presentata la lista“perLOANO – Lettieri Sindaco”

Si è tenuta questo pomeriggio, presso il “Quattro” di Corso Roma, la presentazione di “perLOANO – Lettieri Sindaco”, la lista che sostiene la candidatura di Luca Lettieri a Sindaco di Loano alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021.

La lista “perLOANO” è sostenuta dai principali partiti del centrodestra: “Toti per Loano”, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Partito Popolare Europeo e Unione di Centro-UDC. All’incontro con la cittadinanza ed i media erano presenti, oltre al candidato Sindaco e ai candidati Consiglieri, anche i referenti cittadini dei partiti che appoggiano la lista.

“Questa candidatura – afferma l’aspirante primo cittadino Luca Lettieri – rappresenta per me il coronamento di una carriera iniziata ben 24 anni fa. Negli anni ho ricoperto i ruoli di Consigliere e Assessore comunale, Consigliere provinciale, Vicesindaco. Considerando che ho 47 anni, posso dire senza timore di smentita di aver dedicato più di metà della mia vita all’amministrazione e, quindi, alla comunità e alla città di Loano. Alla luce di ciò, ritengo di avere l’esperienza, le competenze e le capacità necessarie per sostenere il ruolo più difficile, quello di Sindaco”.

“Negli ultimi anni i compiti e le peculiarità di un primo cittadino sono cambiati profondamente. Sono aumentate le responsabilità, ma anche i vincoli ed i limiti ai quali l’azione amministrativa deve sottostare. E’ un ruolo sempre più arduo e delicato. E non solo a causa di queste limitazioni. Sulle spalle di un sindaco ricade (da sempre) la responsabilità dei destini di migliaia di persone. ‘Pesante è la testa che indossa la corona’, scriveva William Shakespeare. Ma il compito, per quanto complicato, non mi spaventa. Sono pronto a fare la mia parte per il bene dei miei concittadini e della città che amo”.

“Al mio fianco – aggiunge Luca Lettieri – ho voluto un gruppo di persone motivate, determinate e preparate, con le quali condivido ideali, spirito e obiettivi. Ciascun candidato Consigliere ha apportato un contributo determinante al nostro progetto e lo porterà anche successivamente, all’interno della eventuale squadra di maggioranza. La nostra lista ha l’appoggio dei principali partiti del centrodestra. Un sostegno che in prima persona ho fortemente voluto: l’unità di intenti è il primo passo per creare quella coesione e coerenza che ritengo essere i valori fondanti di un’amministrazione capace, attenta e reattiva. Ringrazio ancora una volta i referenti di ‘Toti per Loano’, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Partito Popolare Europeo e Unione di Centro-UDC per aver creduto in me e in tutti i miei colleghi candidati. Tutti insieme siamo pronti a lavorare ‘perLOANO’ ed i suoi cittadini”.

Presentando il simbolo, Luca Lettieri ha precisato: “Loano è sempre nel nostro cuore e nei nostri pensieri. Era dunque ‘inevitabile” inserirla anche nel simbolo della nostra lista. Nella parte superiore abbiamo voluto disegnare il profilo della città, con alcuni dei suoi edifici e monumenti più rappresentativi. Un richiamo al passato e al presente di Loano e anche un invito a guardare lontano, al futuro e alla città che dovrà essere. Un luogo che sia sì sempre legato alle proprie tradizioni, che sono ciò che l’ha reso quello che è oggi, ma che sia anche aperto al cambiamento; una città dinamica, nella quale sempre più persone scelgano di venire a vivere, lavorare, trascorrere le loro vacanze e il loro tempo libero. Insomma, una città per tutti e una città per tutto”.

I candidati della lista “perLOANO – Lettieri Sindaco”

Luca Lettieri, 47 anni, dipendente del Comune di Ceriale nell’area Affari generali, Programmazione, settore Sport, Turismo e Cultura. Assessore uscente a Servizi cimiteriali, Attività produttive, Scuola, Politiche sociali e giovanili.
“Sposato con Barbara, insegnante di scuola dell’infanzia. Un figlio, Michele, di 6 anni. Il mio incarico amministrativo nel comune di Loano inizia il 27 aprile 1997, in maggioranza, con il Sindaco Francesco Cenere eletto nella formazione civica di centrodestra ‘Polo per Loano’. Nel 2001, rieletto in maggioranza di centrodestra con il Sindaco Angelo Vaccarezza, ricopro l’incarico di assessore a ‘Sicurezza del cittadino, polizia municipale e attività produttive’. Questi sono stati gli anni di vera formazione amministrativa e politica sul campo e di contatto con la realtà cittadina e i bisogni della comunità. Un assessorato quello della polizia locale difficile, in prima linea nella città, molto spesso esposto a critiche da parte dei cittadini, ma di assoluta garanzia per la città per il suo ruolo di imparzialità rispetto al ‘potere politico cittadino’. Nel 2006 sono rieletto nel Vaccarezza Bis, il quale mi concede le deleghe ai servizi sociali. Per me inizia un percorso umano, prima ancora che politico, di stretta vicinanza con la gente e le loro necessità, non solo dettate da difficoltà contingenti di natura economica, ma anche quelle più complesse legate al vivere quotidiano come il grande tema delle politiche sociali: la conciliazione dei tempi del lavoro con quello della famiglia”.

Demis Aghittino, 44 anni, perito immobiliare e agente immobiliare.
“Grazie alla mia professione sono un profondo conoscitore delle potenzialità e delle problematiche del nostro stupendo territorio. Sono segretario cittadino della Lega loanese dal 2019 dopo essermi formato alla scuola di formazione politica del senatore Siri. Non sono un politico, ma un cittadino con la passione per la buona amministrazione e per la propria città. Loano e i loanesi mi hanno dato tanto sia a livello professionale sia personale e penso che candidarmi sia il modo migliore per mettermi al servizio della comunità. Loano è il sesto paese della riviera delle palme abbiamo grandi potenzialità, dobbiamo diventare ancora più attrattivi per i turisti offrendo non solo iniziative culturali e belle spiagge, ma anche cura del territorio, pulizia e soprattutto sicurezza. Loanesi e turisti già provati dal periodo che stiamo vivendo, dovuto anche alla emergenza Covid, meritano di poter circolare anche alla sera al riparo da risse di ragazzini o a spaccio a cielo aperto. La soluzione è la costante collaborazione cittadini/Forze dell’ordine/Prefetto al fine di garantire questa sicurezza. Telecamere, ottimizzazione dell’uso del nostro Lupo, cane anti droga, nuove assunzioni di agenti di polizia locale, ma soprattutto interazione con il cittadino e i commercianti. Credo nella politica fatta con i banchetti e a tu per tu, trasparenza amministrativa e decisionale, basta a movimenti di palazzo. Ho scelto la Lega perché è il partito del territorio ed il partito che rispecchia le mie idee del fare con buonsenso. Io ci sono e sono pronto per Loano”.

Paola Arecco, 54 anni, insegnante di Educazione musicale.
“Sono loanese di generazioni. Sono sposata, ho due figli e sono l’orgoliosa nipote del compianto Prof. Antonio Arecco. Diplomata in pianoforte al Conservatorio ‘N. Paganini’ di Genova, attualmente svolgo la professione di insegnante di Educazione Musicale. Dirigo il Coro della Parrocchia di San Giovanni Battista e sono organista dell’Oratorio ‘N.S. del Rosario’ (Cappe Turchine). Mi candido perché vorrei mettere in campo per la nostra Loano le mie competenze, riguardanti la Cultura e la Scuola, e la mia passione. Ho scelto Luca perché per Loano mette presenza, amore e passione”.

Linda Elisa Baracco, 43 anni, agente immobiliare.
“Lavoro nella storica agenzia immobiliare di mio marito Enrico. Insieme abbiamo due figli di 9 e 13 anni. Sono alla mia prima esperienza politica. Mi candido perché mi piace aiutare gli altri e mi sono ‘scoperta’ brava nell’organizzazione. Nel 2018 abbiamo rifondato la scuola calcio San Francesco Loano, per la quale ho svolto il ruolo di economa e dirigente. In quel contesto ho avuto la fortuna di lavorare con persone meravigliose con i miei stessi principi e ideali. Aiuto i frati cappuccini della Parrocchia Santa Maria Immacolata e organizzo le sagre di beneficenza. Sono capoclasse delle elementari e medie per i miei figli. Sono disponibile ad aiutare e ascoltare le famiglie che hanno bisogno. Mi ritengo una persona semplice. Ho scelto Luca perché è una persona onesta, sensibile e sincera capace di ascoltare davvero le esigenze di tutti”.

Gianluigi Bocchio detto “Gigi”, 66 anni, medico. Candidato indipendente
“Alessandrino per nascita, loanese di adozione, esercito la professione di Medico di famiglia in questa cittadina da quasi quarant’anni. Spostato, quattro figlie, sportivo per passione. Volontario in terra emiliana nella primavera del 2020, in piena emergenza Covid, ne ho riportato un profondo arricchimento umano e professionale. Di formazione cattolica con dimostrato interesse al sociale, sono noto per le mie caratteristiche di mediatore. Da sempre impegnato politicamente, da più di trent’anni sono presente nella politica cittadina con diversi incarichi in Consiglio comunale, di cui sono attualmente il Presidente. Consigliere dell’Ordine dei Medici della Provincia di Savona. Consapevole dell’importanza del prossimo passaggio elettorale, mi presento come candidato nella lista ‘Lettieri Sindaco’ nell’ambito di una rappresentanza onesta e responsabile con cui condivide spirito di servizio ed obiettivi di efficienza ed efficacia”.

Vittorio Burastero, 60 anni, Titolare di posizione organizzativa presso l’Ufficio tecnico del Comune di Pietra Ligure, Assessore uscente con deleghe a Urbanistica e Edilizia. Candidato indipendente.
“Sono nato a Loano e residente a Verzi. Sposato con un figlio di 20 anni. Mi candido perché penso di poter ancora contribuire alla gestione della città. Scelgo Luca Lettieri perché ritengo che dopo i suoi oltre 20 anni di esperienza amministrativa possa fare bene ‘perLOANO’”.

Monica Caccia, 37 anni, Pedagogista e Psicologa forense.
“Ho deciso di candidarmi perché la mia famiglia mi ha insegnato a interessarmi della mia terra. Nonno Lino, detto ‘U Forte’, mi ha insegnato ad ascoltare e a non restare indifferente agli eventi, a lavorare duramente scegliendo la strada più difficile. La mia curiosità mi porta a cercare spiegazioni e andare contro corrente. Perché ho accettato la sfida di sostenere Luca Lettieri? Con onore e responsabilità ho detto sì a un amico e a un politico che negli anni mi ha guidato e insegnato dandomi l’esempio di come si possa fare questo percorso con trasparenza, serietà e onestà. Socrate diceva: ‘Chi vuol muovere il mondo prima muova se stesso’. Mi piacerebbe poter dare il mio contributo affinché si possa creare un lavoro di rete e valorizzazione delle associazioni presenti nel territorio. Dare voce ai giovani, che sono il futuro, e tutelare il nostro territorio e le nostre tradizioni. Se vogliamo realizzare bellezza dobbiamo lavorare di squadra con risorse e competenze diverse. Da soli non creiamo nulla, insieme possiamo fare molto di più”,

Emanuele Campisi detto “Bira”, ex dipendente pubblico. Candidato indipendente.
“Sono sposato da 36 anni, ho 3 figli e 4 nipotini. Sono stato per 39 anni dipendente pubblico (dei quali 7 presso l’Amministrazione provinciale di Savona e 32 presso il Comune di Loano, prima come capo ufficio a Sport e Turismo e poi come Funzionario del Servizio informatica). Sono un tecnico educatore del settore giovanile ed ex-atleta: ho acquisito le mie conoscenze e competenze operando ininterrottamente da 51 anni nello sport, sia a livello regionale che nazionale. Ho scelto di candidarmi con Luca perché credo che lui possa essere un ottimo Sindaco. Nutro da anni per lui stima per le sue qualità umane e capacità di amministratore avendo avuto la fortuna di assistere, come ex dipendente del Comune di Loano, al suo lavoro costante, svolto con serietà e dedizione. Ho accettato quindi con grande onore tale candidatura, allo scopo di aiutare a valorizzare maggiormente lo sport a Loano, partendo da quanto è stato fatto sino ad oggi, nonostante le forti limitazioni al programma per lo sport, che il Covid ha generato e le relative problematiche che ne sono scaturite. Si tratta quindi di proporre e realizzare un nuovo progetto mirato ed ambizioso di rinascita rivolto ai giovani loanesi, agli appassionati dei vari sport presenti su tutto il territorio comunale, sia a livello agonistico che amatoriale, a partire dalla scuola di ogni ordine e grado. Per realizzare tale progetto avrò necessariamente bisogno della fiducia dei miei concittadini loanesi nel sostenere la mia candidatura nella lista ‘perLOANO’. Spero che i loanesi vogliano credere che per migliorare la società e i nostri giovani di ogni età bisogna partire da una sana educazione sportiva. Mi piace citare questa frase di De Coubertin: ‘Lo sport deve essere patrimonio di tutta l’umanità e di tutte le classi sociali’”.

Giovanni Battista Cepollina, detto “Ceppo”, 52 anni, ex Consigliere ed Assessore comunale, ex consigliere provinciale, coordinatore comunale di Forza Italia.
“Sono nato e da sempre vivo a Loano, mi sono diplomato ragioniere presso l’Istituto tecnico commerciale quando la sede era ancora al Kursaal. Provengo da una famiglia di agricoltori e da ragazzo ho aiutato i miei fino a che non abbiamo dato in gestione l’azienda agricola. Dal 1994 al 2018 ho gestito una agenzia immobiliare in Corso Europa, oggi mi occupo di affitti di appartamenti ad uso vacanze e seguo alcuni progetti in campo immobiliare e commerciale che presto dovrebbero concretizzarsi. Dal 2017 sono fidanzato con Barbara, che presto diventerà mia moglie. Sono impegnato assiduamente nel volontariato con il comitato loanese della Croce Rossa Italiana per cui sono un autista soccorritore da oltre 15 anni. Sono appassionato di sport, in particolare di arti da combattimento. Durante questo travagliato periodo di pandemia ho anche riscoperto il trekking nel nostro magnifico entroterra. Altra mia grande passione è la storia di Loano e la collezione di immagini e ricordi del nostro passato. Negli anni ho partecipato attivamente alla vita politica loanese e provinciale, coerentemente, sempre con il centrodestra ed in particolare sempre con Forza Italia, partito che ben rappresenta i miei ideali popolari, liberali e libertari. Credo che le parole ‘Politica per passione, passione per Loano’ mi rappresentino bene. Non sono alla ricerca di ‘posti’ o di ‘stipendi’. Non sempre mi sono candidato alle elezioni comunali, anche avendone la possibilità, ma quest’anno ho deciso di accettare l’invito a ‘ridiscendere in campo’ da quello che è prima di tutto un amico, con cui ho condiviso gli esordi in politica nel 1997 e che ritengo possa essere il miglior Sindaco possibile per Loano nei prossimi anni: Luca Lettieri”.  

Agostino Delfino, 54 anni, impiegato autostradale e Presidente dell’Associazione Vecchia Loano.
“Sono sposato e ho un figlio di 24 anni. Mi candido per la lista ‘perLOANO – Lettieri Sindaco’ perché Luca hai miei stessi valori e principi: impegnarsi tutti i giorni per raggiungere i propri obiettivi, esserci sempre, tra i loanesi e per i loanesi”.

Matteo Pesce detto “Fish”, 22 anni, laureato in Scienze internazionali all’Università di Genova.
“La politica mi appassiona da sempre, ho iniziato a seguirla grazie a nonno Piero, mio mentore politico. Grazie a lui mi sono avvicinato, seppur dall’esterno, alle vicende amministrative. Ho deciso di ‘scendere in campo’ per dar voce ai giovani, forse troppo spesso dimenticati, per risollevare la città che amo e per dimostrare, come mi è stato insegnato, che la politica è servizio serio reso alla cittadinanza. Ho accettato la candidatura con Luca perché ritengo sia la persona che più merita il ruolo di primo cittadino; ho scelto Luca perché rappresenta la buona politica, quella del territorio, quella tra la gente e per la gente, ho scelto Luca perché insieme daremo a Loano il futuro che merita”.

Enrica Rocca, 58 anni, commercialista, Assessore uscente con deleghe al settore Economico-finanziario e alla Polizia locale.
“Ho deciso di candidarmi perché sento di aver ancora molto da dare al mio paese. Ho scelto Luca perché oltre ai programmi ed alla sua competenza amministrativa per me conta anche la coerenza politica”.

Renzo Sinacori, 65 anni, lavoratore dello spettacolo.
“Lavoro da 35 anni tra cinema televisione e teatro. Amo Loano e mi candido con la lista di Luca Lettieri Sindaco perché lo ritengo la persona giusta per portare un vero cambiamento. Vorrei mettere la mia esperienza a servizio di tutti perché dobbiamo tutti insieme restituire prestigio e splendore a questa bellissima città”.

Luca Steffanina, 53 anni, commerciante.
“Sono felicemente sposato con Ventre Rosanna dal 1997. Insieme abbiamo una figlia di 15 anni, Camilla. Nel 2018 io abbiamo aperto un locale nei ‘caruggetti orbi’. E’ stato un rischio enorme abbandonare due stipendi sicuri per una incertezza economia. Ad oggi siamo felici della nostra scelta. Conosco Luca Lettieri da molto tempo. La sua disponibilità, professionalità e competenza lo contraddistinguono da sempre. Insieme è nata la pazza idea della mia candidatura nella sua lista. Sono onorato di farne parte e sono convinto che Luca Lettieri sia la scelta migliore. Le sfide mi stimolano e mi rendono fiero di vincerle. Quindi avanti tutta a testa alta”.

Daniela Vacca, 71 anni, agente immobiliare per 53 anni, ora “ritirata dal lavoro”.
“Sono stata per 5 anni capogruppo di maggioranza a Loano. Mi candido e scelgo Luca Lettieri perché credo nelle sue potenzialità, nella sua serietà e determinazione”.

Remo Zaccaria, 49 anni, dipendente nel settore sanitario.
“Con Sara Brunetto siamo i genitori di Alessandro, di 7 anni. Sono direttore amministrativo di una Residenza assistita, una struttura sociosanitaria dedicata ad anziani. Sono entrato in politica a 23 anni, in occasione delle elezioni comunali del 1997. A quei tempi svolgevo il ruolo di educatore presso la Parrocchia di San Pio X ed un gruppo di amici, i quali appoggiavano il candidato Sindaco Francesco Cenere, mi chiesero di entrare a far parte della lista. Da allora, nei diversi mandati, ho ricoperti i ruoli di Vicesindaco e Assessore con deleghe a Bilancio, Finanze e patrimonio, Protezione civile e, negli ultimi anni Turismo, Cultura e Sport e Lavori pubblici. Nonostante i miei impegni lavorativi, sono riuscito a portare a termine il corso di laurea in Scienze politiche e Relazioni internazionali. Ho scelto di candidarmi con Luca Lettieri perché ne conosco e apprezzo le qualità umane e le capacità amministrative e so che saprà essere un Sindaco abile, attento e, soprattutto, sempre e comunque dalla parte dei cittadini”.

Manuela Zunino, 48 anni, avvocato, assessore uscente con deleghe ad Innovazione tecnologica, Legalità e trasparenza, Politiche ambientali, Servizi demografici.
“A fine settembre mamma di Tommaso e Sofia, moglie di Candido Dell’Isola. Figlia di Silvio, sottufficiale della Marina Militare, e Michela, casalinga. Ho un fratello, Davide, e quattro nipotini. Dopo essermi sposata, vivo a Verzi da ormai vent’anni. Amo la socialità e mi piace confrontarmi con le persone, ma ho anche bisogno dei miei momenti di riflessione, che cerco di cogliere andando a camminare in montagna con qualche amica o anche sola. Sono molto curiosa e per questo amo le sfide, i viaggi e, in generale, le nuove esperienze. Dal 2004 esercito la professione di avvocato e da qualche anno insegno diritto ed economia alle superiori. Sto concludendo i miei primi cinque anni di amministrazione nel Comune di Loano, durante i quali mi sono occupata di Politiche ambientali, Affari legali e di alcune altre competenze nel settore della Segreteria generale. Ho conosciuto una bella squadra e ho scelto di candidarmi di nuovo e di farlo con Luca Lettieri come candidato Sindaco, nei confronti del quale ho la massima stima e rispetto, sia come persona che come amministratore pubblico. L’esperienza che si sta concludendo è stata per certi versi molto dura, ma mi ha insegnato tanto e mi ha lasciato dentro ancora tanta voglia di fare e di lavorare. Quindi eccomi. Ci sono! Per Loano e con Luca Lettieri Sindaco. Per continuare ma anche per mettere un punto e andare a capo dove sarà necessario”.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%