Loano, al Giardino del Principe la presentazione della rivista “Due zaini e un camallo”

"Durante la pandemia abbiamo deciso di esplorare i nostri dintorni e condividere la passione per la nostra regione al di fuori del solito turismo orientato maggiormente verso il mare"

AltaVia Monti-Liguri

Mercoledì 18 agosto alle 21 nel ridotto del Giardino del Principe di Loano si terrà la presentazione della rivista “Due zaini e un camallo”. L’incontro gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano.

La rivista è edita dall’omonima associazione fondata da Luca Riolfo e Valentina Staricco, titolari di attività ricettive “con la passione per la nostra regione, la Liguria” che con questa iniziativa intendono “promuovere il nostro territorio, che non è solo mare”. Il trekking, dunque, diventa uno strumento per conoscere la Liguria ed i suoi incantevoli scorci.

“Questa nostra idea di condivisione è nata per puro caso – spiegano – Durante la pandemia abbiamo deciso di esplorare i nostri dintorni e condividere la passione per la nostra regione al di fuori del solito turismo orientato maggiormente verso il mare. Il nostro piccolo diario di viaggio ha preso vita trasformandosi in una guida dallo stile allegro e leggero, come una ‘rivista’. Abbiamo pensato: ‘Ciò che possiamo fare noi, dilettanti curiosi, può farlo chiunque, raccontiamolo dunque. Anzi scriviamolo’. Nel primo numero abbiamo raccolto 25 itinerari. Attualmente la rivista ha avuto una tiratura di 400 copie. Da poco abbiamo anche aperto un sito web con annesso blog grazie al quale i nostri lettori potranno essere sempre aggiornati su ciò che stiamo facendo e sui prossimi eventi in programma”.

Il punto forte del sito è quello di rendere disponibili on line tutti i tracciati dei percorsi raccontati nella rivista: “Oltre alla descrizione del tracciato, l’utente può scaricare gratuitamente il file .gpx del percorso e aprirlo con l’app che preferisce. La creazione dei file avviene tramite dispositivi Garmin con minimo margine di errore, perciò molto affidabili. Ogni percorso fa parte di uno di cinque gruppi, ovvero le nostre quattro province più uno dedicato alle esperienze. Sono descritti in tre lingue, italiano, inglese e tedesco”.

L’iniziativa ha ottenuto subito successo, anche da parte di utenti stranieri: “L’apprezzamento da parte del pubblico estero ci ha dato l’idea di pubblicare la rivista anche in inglese, con una tiratura ridotta alle 100 copie, che si aggiungono alle 400 in italiano. Lungo il nostro percorso, nato a maggio 2021, abbiamo da subito riscontrato un discreto successo e durante un esperienza presso il giardino botanico della ‘Lavanda Riviera dei Fiori’, accompagnati da Cesare Bollani, abbiamo trovato un prezioso aiuto per costituirci associazione culturale. Nel mese di giugno siamo stati convocati da Federico Marenco, direttore dei parchi regionali liguri, presso gli uffici della Regione Liguria, che ci ha incaricati di raccontare i parchi liguri attraverso il nostro format. Il progetto, in partenza ad ottobre, vanterà l’appoggio di guide esperte del territorio che di volta in volta racconteremo. Nel contempo, la CNA di Imperia ci ha commissionato un’edizione speciale sulla loro provincia che verrà presentata entro fine anno. Il 4 settembre 2021, invece, è tutto pronto per la presentazione del secondo numero della rivista, #preponentementeLiguria, presso il Floriseum di Sanremo. Questa edizione è orientata a passeggiate semplici ed esperienze lungo i percorsi, particolarmente rivolta alle famiglie con bambini”.

L’associazione porta avanti molteplici collaborazioni, tra le quali citiamo una speciale affinità con l’associazione “Marca Aleramica Outdoor” nel comprensorio della Valbormida, la Viceversa ASD di Albenga che si occupa disport per ragazzi con disabilità intellettive e sindrome di down (con quest’ultima è stato creato un gadget brandizzato “Due zaini e un camallo” il cui ricavato della vendita verrà devoluto a Viceversa ASD) ed infine con la condotta di Albenga-Finale-Alassio di Slow Food, con i quali è stata promossa un’attività di pubblicizzazione nel comune di Pietra Ligure promuovendo il matrimonio perfettotra turismo lento e specialità enogastronomiche liguri. Uno dei primi tour trekking gourmet proposti si svolge nel comune di Ranzo, con degustazioni di vini, olio e altri prodotti locali.

L’ingresso è libero. I partecipanti sono tenuti ad indossare le mascherine. I posti a sedere saranno opportunamente distanziati. Per partecipare occorre essere muniti del cosiddetto “Green Pass” o esibire un tampone negativo effettuato al massimo entro le 48 ore precedenti l’evento, così come previsto dalle più recenti norme di legge.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%