In scena a Verezzi “Sogno di una notte di mezza estate”

Jurij Ferrini con Progetto U.R.T. porta Shakespeare a Verezzi

Sogno di una notte di mezza estate

Il 10 e 11 agosto a Verezzi andrà in scena “Sogno di una notte di mezza estate”, la commedia più famosa di William Shakespeare. Ad accompagnare il pubblico in questo viaggio onirico sarà Progetto U.R.T., la compagnia guidata da Jurij Ferrini che firma la regia dello spettacolo e sarà sul palco insieme a Paolo Arlenghi, Maria Rita Lo Destro, Agnese Mercati, Chiara Mercurio, Federico Palumeri, Stefano Paradisi, Michele Puleio, Rebecca Rossetti.

Il testo, il cui adattamento è a cura della compagnia, ci porta nella vicenda di due coppie di innamorati, che fuggono dalla città e si perdono nel bosco, regno di maghi, fate e dispettosi spiriti. In quello stesso bosco una sgangherata compagnia di artigiani allestisce un improbabile dramma da rappresentare davanti alle autorità della città.

Come ha scritto la compagnia, «Sogno di una notte di mezza estate è un piccolo concentrato di comicità, nel quale passione e inganno si avviluppano in modo assurdo e repentino per poi dipanarsi come d’incanto. Realtà e irrealtà giocano a fondersi e a confondersi insieme in una folle notte d’estate governata dal capriccio di Amore, la forza più potente e misteriosa del mondo».

Dal 6 agosto, anche per accedere agli spettacoli del Festival, sarà necessario esibire il green pass. In questa prima fase, vengono considerate valide per l’ingresso:
– certificazioni verdi Covid-19, comprovanti l’inoculazione almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 nei precedenti 6 mesi, sia in formato digitale che in formato cartaceo;
– effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 nelle 48 ore precedenti l’ingresso in sala.

La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta:
– ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale (sotto i 12 anni);
– ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica da presentare all’ingresso.

Per chi fosse sprovvisto di una delle precedenti certificazioni, il Comune di Borgio Verezzi mette a disposizione un servizio di tampone rapido nella zona antistante il botteghino a Verezzi. Il costo è di 10 euro a tampone.
La certificazione cartacea o digitale deve essere mostrata all’ingresso in sala, unitamente al biglietto di ingresso e a un documento di identità.

Per informazioni e biglietti, gli spettatori possono visitare il sito del Festival www.festivalverezzi.it e rivolgersi alla biglietteria di viale Colombo 47, aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 18.30, chiamando lo 019.610167 o inviando una mail a biglietteria@comuneborgioverezzi.it. 

SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%