In arrivo “Albenga, notti nel medioevo”

“Albenga, notti nel medioevo” è l’edizione speciale del Palio Storico di Albenga, rinviato al 2022 causa Covid. Già da queste ore stanno iniziando a vedersi i primi allestimenti per la città, infatti da giovedì 22 luglio, il centro storico di Albenga tornerà indietro nel tempo sino al XIII secolo.

Atmosfere medievali, animazioni itineranti, spettacoli di giocolieri, musici, mangiafuoco, armigeri, danze, combattimenti in armi, la rappresentazione del mercato storico delle Nundinae, e poi anche l’atteso “Palio dei bambini” con giochi e allestimenti ad hoc in Piazza del Popolo presso l’accampamento degli Ospitalieri (Caffè Letterario “Ai Giardinetti”), dove per le quattro serate famiglie e bambini potranno godere di uno spazio a loro interamente dedicato.

“Ringrazio a nome dell’Associazione Rievocatori Ingauni il Comune di Albenga e la Regione Liguria per il contributo e il patrocinio concesso, un particolare ringraziamento allo sponsor Peirano Bevande che anche quest’anno non ha fatto mancare il proprio supporto all’evento” dichiara Matteo Borea, presidente dei Rievocatori Ingauni : “Tante novità, molte differenze dovute all’assenza delle gare e del Palio tra i Quartieri ma la stessa voglia di divertirsi per questa edizione particolare che ci ha costretto a riprogettare l’evento molte volte a causa del continuo evolversi della pandemia, arrivando a un risultato che speriamo possa piacere alla cittadinanza e agli avventori che verranno a trovarci in questi quattro giorni”.

“Un appuntamento al quale non si può mancare; nel rispetto delle normative Anticovid abbiamo previsto diverse aree a numero chiuso e liberato molti spazi per permettere a tutti di vivere in serenità e allegria questo ormai tanto atteso evento. Abbiamo cercato di studiare una formula che avvantaggiasse le attività di ristorazione fortemente colpite dalla pandemia e allo stesso tempo abbiamo pensato a una degustazione che vi guiderà in un tour dell’evento, taberna per taberna, dall’antipasto al dolce.”

Quattro sere in compagnia degli artisti: Giullari del Carretto, Sonagli di Tagatam, Compagnia del coniglio, Milfo lo buffon giullare, gli equilibri di Amaranta, Messer squilibrio e il mago Onireves.

Grande appuntamento sabato sera 24 luglio con il Gran Banchetto Medievale. Una vera cena con menù dedicato dove si potrà rivivere l’atmosfera di corte comodamente seduti in Piazza San Michele con decine di spettacoli unici che accompagneranno tutta la serata. Si chiude in bellezza domenica sera con il Corteo Storico e l’investitura dei Capitani in vista del Palio Storico di Albenga 2022.

il vicesindaco Alberto Passino: “Da giovedì partiranno le serate del Palio che, quest’anno, sarà diverso da come lo conosciamo tanto da averne cambiato anche il nome in “Albenga notti nel Medioevo”. Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare ai giochi e alle sfide tra i quartieri anche visto il permanere le condizioni legate alla pandemia da Covid, ma, tengo a precisare, che il Palio come lo abbiamo sempre conosciuto è solo rinviato al 2022. La scelta quest’anno è stata quella di privilegiare le attività di somministrazione (bar e ristoranti) del Centro Storico che continueranno a svolgere il loro servizio senza avere concorrenza delle cantine straordinarie. Rimarranno, invece, gli intrattenimenti e i piccoli spettacoli nelle diverse piazze. Per questo si invita a seguire digitalmente i vari canali social (Palio Storico di Albenga e ScopriAlbenga) dove saranno promozionate queste iniziative”.

“Per quanto riguarda la comunicazione abbiamo scelto scientemente di ridimensionare inserzioni e pubblicità per evitare che lo storico pubblico del Palio fosse incentivato a presenziare all’evento generando flussi ingestibili dal punto di vista degli assembramenti. Un’edizione ridotta alla quale però non abbiamo voluto rinunciare anche per dare un impulso al tessuto commerciale presente e per poter tornare a parlare di Palio in attesa di ritrovarlo come è sempre stato a partire dal 2022.”

L’assessore agli eventi Marta Gaia: “Un’edizione totalmente diversa dal Palio così come siamo stati sempre abituati a vederlo, ma alla quale non abbiamo voluto rinunciare. Tra le differenze principali il fatto che ci saranno solo 4 cantine (una per ogni quartiere) allestite in stile medievale. Questa scelta, fatta insieme all’associazione “Rievocatori Ingauni”, ha lo scopo di coinvolgere ancora di più i commercianti del Centro Storico e permettere loro di recuperare, magari, un po’ del mancato incasso legato al Covid. Le porte, inoltre, saranno presidiate dalle associazioni che svolgeranno una funzione di assistenza alla popolazione all’interno del “Palio” stesso. Colgo l’occasione per ringraziare i commercianti che hanno partecipato numerosi all’acquisto dei kit proposto dall’Associazione “Rievocatori Ingauni” e che allestiranno le loro attività in modo da permettere a tutti i cittadini e ai visitatori di calarsi realmente nelle “Notti nel Medioevo”.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%