Gruppo “QDR-Il rosso non è il nero”: incontro pubblico positivo sul documento “Savona 2021: visione e progetto”

facciata Palazzo del Comune di Savona

Il gruppo “QDR-Il rosso non è il nero” esprime piena soddisfazione per l’andamento e l’esito dell’incontro svoltosi venerdì 14 maggio 2021 presso la SMS Fornaci, nel corso del quale è stato aperto il confronto pubblico sul documento “Savona 2021: visione e progetto”.

Pubblicità

Dagli interventi (Dilvo Vannoni, Maria Gabriella Branca, Donatella Ramello, Roberto Cuneo, Giampiero Storti, Roberta Milano, Franco Astengo, Luciano Pasquale; mentre Jacopo Marchisio ha letto il “prologo” al testo) «sono venuti contributi di grande importanza sul piano dell’arricchimento nei contenuti, in vista di una compiuta elaborazione che potrà interessare il futuro della Città e del comprensorio ben oltre la stessa scadenza elettorale del prossimo autunno».

In particolare, riassume Franco Astengo del gruppo “QDR-Il rosso non è il nero”, « nel corso del suo intervento Luciano Pasquale, affrontando la questione del calo demografico, ha sottolineato il tema dell’integrazione delle cittadine e dei cittadini immigrati considerandola come una pratica decisiva sia rispetto alla questione del lavoro, sia della crescita culturale.»

Pubblicità

«Il candidato Sindaco Marco Russo ha sottolineato come nel corso di questa occasione di incontro si sia avuta la dimostrazione di una liberazione di energie e di intelligenze sulle quali potrà essere realizzata una convergenza attorno ai nodi fondamentali dell’approccio comprensoriale e della progettualità in una ricerca di pieno recupero dell’identità della Città.»

«In conclusione Sergio Tortarolo ha fatto rilevare come si stia dimostrando giusta l’impostazione data al lavoro di analisi sulla realtà cittadina, con grande attenzione al tema dei quartieri, del calo demografico e dell’isolamento: urge, per affrontare questi difficili problemi, l’affermazione di un nuovo gruppo dirigente, giovane, capace di studiare le situazioni e realizzare la progettualità.»

Il gruppo “Il rosso non è il nero” considera lo svolgimento di questo appuntamento come la prima tappa nell’apertura di un dialogo con tutta la Città nel suo insieme: dialogo che sarà portato avanti a partire dai quartieri sulle tre grandi problematiche del reperimento di risorse (con specifico riferimento al PNRR), della progettualità e della comprensorialità..

«Il gruppo intende portare avanti questo disegno di “progetto e visione” per contribuire a una svolta nell’amministrazione di Savona, richiamando anche le radici di una trama di governo fondata sull’interesse generale, la regia e l’intervento pubblico superando la logica degli interessi particolari e corporativi che ha contraddistinto non solo l’amministrazione uscente ma anche quelle precedenti nel XXI secolo. Abbiamo bisogno di una amministrazione che non sia cieca ma sensibile e di una politica che inviti sul serio alla partecipazione democratica.» conclude Franco Astengo per il gruppo “QDR-Il rosso non è il nero”.