Chirurgia robotica a Savona e non solo: un webinar

medici in sala operatoria

Sabato 15 maggio si terrà la video conferenza webinar dal titolo “ Chirurgia robotica a Savona e non solo” organizzato dalle strutture di Chirurgia Generale e Urologia della ASL2; Responsabili scientifici il Dr. Raffaele Galleano e il Dr. Maurizio Schenone.

L’idea di questo incontro nasce dalla considerazione che il percorso di un paziente con neoplasia, sia un percorso lungo e articolato, e debba essere gestito da una “squadra” multiprofessionale, ossia Medici di Medicina Generale (MMG), Specialisti e Chirurghi, tutti chiamati a collaborare insieme con l’obiettivo comune della migliore cura per il malato.

“Durante la prima parte del corso, rivolto ai MMG di Savona,- spiega il dott. Raffaele Galleano, Direttore del Dipartimento Chirurgico – cercheremo di fornire in maniera semplice e chiara gli elementi utili per conoscere il Robot e per approfondire il percorso terapeutico del paziente sottoposto a chirurgia robotica al fine di condividere competenze e skills necessarie per un adeguato supporto al paziente e al successo terapeutico nel follow up”

La chirurgia robotica rappresenta l’ultima frontiera nello sviluppo delle innovazioni tecnologiche applicate alla chirurgia e Savona, primo centro in Liguria ad utilizzare il Robot, è da 15 anni impegnata nel trattamento robotico dei tumori della prostata, del rene e del colon-retto, con risultati oncologici e funzionali di rilievo.

“Nella seconda parte dell’incontro affronteremo anche i temi che riguardano il trattamento farmacologico – riferisce il dott. Maurizio Schenone, Direttore della Struttura di Urologia – consapevoli che ogni percorso terapeutico debba essere personalizzato e pertanto non sempre, e non in tutti i pazienti, la chirurgia, ed in particolare la chirurgia robotica è indicata e/o risolutiva”

Durante il corso verrà dato ampio spazio all’interattività attraverso domande e presentazione di casi clinici, con l’obiettivo di creare percorsi e link utili alla collaborazione tra ospedale e territorio, per una migliore pratica clinica e soddisfazione del paziente.

“In questi mesi di pandemia è stata ancor di più evidenziata la necessità di una forte collaborazione tra le diverse anime della sanità – interviene il dott. Luca Corti Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoriatri di Savona – e credendo fermamente nella potenzialità della collaborazione e dello scambio interdisciplinare, questo incontro rappresenta un’esperienza importante in questa direzione.”

“Apprezzabile iniziativa che – afferma il Direttore Generale dott. Marco Damonte Prioli – interviene anche sulle alte specialità per integrare i percorsi di cura tra gli Specialisti ospedalieri ed i Medici di Medicina Generale, primo diretto riferimento dei nostri pazienti.”