Alassio, in Consiglio comunale le concessioni per i dehors 

Alassio-Passeggiata-Ciccione-

Il prossimo Consiglio comunale di Alassio è convocato in seduta pubblica di prima convocazione giovedì 29 aprile alle ore 21,00 presso la Sala Consiliare del palazzo comunale. Tra i numerosi punti all’ordine del giorno c’è anche l’approvazione di una particolare integrazione al ​”Regolamento di riqualificazione dei dehors”.

“Ne avevamo già parlato nel corso dell’ultimo consiglio comunale – spiegano dall’amministrazione comunale – rispondendo, esattamente come già era stato fatto lo scorso anno, ad una precisa necessità espressa dai titolari di pubblici esercizi, bar e ristoranti”.

Dal 26 aprile la normativa in tema di contenimento del contagio da Covid 19 muta sensibilmente consentendo la riapertura, anche serale, di bar e ristoranti all’aperto, ma con precise indicazioni in termini di distanziamenti e norme sanitarie.

“Le condizioni per una nuova, e speriamo definitiva, ripartenza si stanno delineando verso diversi settori della nostra vita sociale ed economica – aggiunge il sindaco Marco Melgrati –  Nello specifico rileviamo che una delle più imminenti urgenze consiste nella riapertura di quei pubblici esercizi ai quali sarà consentito dal 26 aprile p.v. di poter ospitare la clientela in spazi aggiuntivi purché all’aperto. Per questa ragione abbiamo voluto intervenire sul regolamento vigente per poter concedere quante maggiori aree pubbliche a beneficio di questo obbiettivo”.

​”In deroga ai parametri previsti dal presente regolamento di riqualificazione dei dehors – si legge all’art 20 del documento che sarà sottoposto al Consiglio Comunale – possono essere concessi ampliamenti alle occupazioni esistenti ad uso dehors e occupazioni attrezzate di suolo pubblico fino ad un massimo del 30% della somma della superficie delle concessioni in godimento ad uso dehors, occupazione attrezzata e stagionali con limitazioni orarie e della superficie di somministrazione interna, per il posizionamento distanziato di tavolini presso i pubblici esercizi di riferimento”. 

Inoltre verrà consentito ai titolari di occupazioni stagionali con limitazioni orarie di mantenere sempre sedie e tavoli in deroga all’obbligo di rimozione in determinate fasce orarie. “Quello che si vuole fare – aggiunge Melgrati che con l’assessore al Commercio Fabio Macheda ha ribadito l’importanza di normare l’iniziativa anche nella sua straordinarietà – è fornire agli esercenti alassini, laddove possibile, tutti gli strumenti per ripartire e affrontare la stagione alle porte nelle migliori condizioni possibili, introducendo una disciplina transitoria connessa all’emergenza sanitaria covid 19”.