Tampona un bus e ne ferisce il conducente: individuata anziana “pirata della strada”

Controlli Polizia Locale a Loano

È stata individuata grazie al lavoro congiunto delle polizie locali di Loano e Finale Ligure la “pirata della strada” responsabile dell’incidente che, a ottobre scorso, ha visto coinvolto un autobus di linea e causato il ferimento del suo conducente.

Il 17 ottobre 2020 una donna di 76 anni ha effettuato una inversione a U lungo la via Aurelia a Loano. Compiendo tale manovra, la guidatrice ha tagliato la strada ad un bus e lo ha urtato. Dopo aver effettuato il cambio di corsia, il veicolo si è allontanato senza fermarsi a prestare soccorso al conducente del mezzo pesante, rimasto lievemente ferito nell’impatto.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della polizia locale loanese. Durante i rilievi, gli operatori hanno accertato che, dopo il tamponamento, l’auto aveva imboccato contromano una strada laterale. Prima di essere trasportato in ospedale, poi, il guidatore del bus ha fornito il modello e la targa dell’auto pirata, specificando anche che alla sua guida c’era una donna.

Consultando le banche dati, gli agenti loanesi sono riusciti a risalire all’identità della guidatrice, una donna residente a Finale Ligure ma con un’abitazione anche a Loano, situata esattamente nella strada in cui l’auto avrebbe svoltato dopo aver causato l’incidente. Raggiunta tale abitazione, gli operatori hanno accertato che l’edificio risultava al momento disabitato; nei suoi pressi, tuttavia, hanno notato la presenza di un box, chiuso a chiave, all’interno del quale poteva essere stata parcheggiata l’auto. Controllando l’interno del locale attraverso una finestrella affacciata sulla strada, gli agenti hanno notato che dentro il box era ricoverata un’auto con la medesima targa segnalata e danni compatibili con l’incidente.

Gli uomini del comando loanese hanno dunque coinvolto i colleghi finalesi, chiedendo loro di verificare l’indirizzo di residenza del proprietario, al fine di recuperare informazioni su altre eventuali persone con responsabilità sul veicolo. L’indagine congiunta dei due comandi, entrambi facenti parte (con Albenga) dell’Associazione di Polizie Locali “Riviera di Ponente”, ha permesso di individuare l’autrice del sinistro.

Interrogata in merito, la donna ha tentato di scaricare ogni responsabilità affermando di non trovarsi a Loano e di aver raggiunto Cairo Montenotte in taxi, ma gli agenti non hanno creduto alla sua versione. La 76enne è stata dunque sanzionata con la sospensione della patente per un anno e sei mesi, il deferimento all’Autorità Giudiziaria per i reati di omissione di soccorso e fuga a seguito di incidente con feriti, previsti dall’articolo 189 (commi 6 e 7) del Codice della Strada.

“Questa indagine sinergica – affermano il sindaco di Loano Luigi Pignocca e l’assessore alla polizia locale Enrica Rocca – conferma non solo l’importanza del lavoro di squadra e della collaborazione tra i vari comandi delle polizie locali, ma anche e soprattutto l’utilità della nostra associazione di polizie locali. Il territorio compreso tra Albenga, Loano e Finale Ligure deve essere concepito come un unico comprensorio che si trova a fronteggiare i medesimi problemi e le medesime situazioni: disporre di uffici unici, risorse condivise e strumenti comuni permette di migliorare il lavoro degli operatori ed il funzionamento della polizia locale”.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%