Albenga, una nuova mappatura per le strade Campochiesa

I residenti stanno procedendo a mappare il territorio al fine di “fotografare” lo stato dei luoghi e indicare ogni abitazione e il relativo numero civico.

cartelli controllo vicinato Campochiesa d'Albenga (2)

Collaborazione tra il Comitato di Campochiesa e il Comune di Albenga. Oltre all’attivazione di un gruppo Whatsapp per le segnalazioni di “situazioni sospette” continua ad essere implementato con nuove telecamere il sistema di videosorveglianza integrato già attivato durante l’Amministrazione Cangiano.

Poco prima di Natale, infatti, si è provveduto all’installazione di una nuovissima telecamera OCR (in grado di rilevare le targhe) che si è andata ad aggiungere alle 9 (5 acquistate dai residenti 4 attraverso contributo comunale) già presenti nella frazione.

Le videocamere ad alta risoluzione collegate direttamente con la sala polifunzionale presente al comando della polizia locale di Albenga sono state installate a ogni varco di accesso alla frazione e nei punti più strategici per garantire in maniera efficace un’osservazione accurata del territorio.

La sicurezza non è la sola tematica sulla quale i cittadini che fanno parte del comitato sono attivi e propositivi. Gli stessi hanno infatti dato il via ad un importante intervento di mappatura computerizzata del territorio volta a “fotografare” lo stato dei luoghi ed indicare ogni abitazione e il relativo numero civico.

In questo modo si andrà a risolvere una problematica purtroppo presente nella frazione nella quale, l’incompletezza della numerazione civica specie in quelle zone denominate regioni nelle quali stradine e traverse spesso non hanno un nome, causa problemi nella comunicazione con i mezzi di soccorso (ambulanze e vigili del fuoco) e con le forze dell’ordine, ma anche nel recapito della posta e la consegna dei pacchi da parte dei corrieri.

Una volta ottenuta una mappa completa della zona il Comune di Albenga si farà carico di provvedere all’installazione di adeguata cartellonistica che sarà posizionata all’inizio delle varie strade per indicare i numeri civici in esse presenti ed inoltrerà questa mappa virtuale oltre che alle pubbliche assistenze, i soccorritori, le forze dell’ordine attive sul territorio anche a Google chiedendo l’inserimento di tali dati nei loro sistemi.

Ilaria Calleri consigliere delegato alle frazioni di Campochiesa e Salea: “Ringrazio i cittadini del Comitato di Campochiesa per il lavoro che stanno facendo riguardo la toponomastica delle strade della frazione. Si tratta di un progetto molto importante anche per permettere ai soccorritori, in caso di necessità, di individuare facilmente l’abitazione delle persone che chiedono il loro intervento. I cittadini che stanno mappando la zona di Campochiesa lo fanno impiegano il loro tempo libero per il bene della comunità, questo credo sia un aspetto molto nobile. Questo spirito di collaborazione credo sia importantissimo e porta a grandi risultati, per questo nel ringraziare ancora una volta tutti i cittadini li invito a continuare a farsi portavoce delle eventuali problematiche segnalate al fine di trovare, insieme, una soluzione”.

Il sindaco Riccardo Tomatis: “Purtroppo il problema del Covid ha rallentato quei percorsi che avevamo iniziato con questi cittadini che dimostrando un grande senso civico e spirito collaborativo collaborano apportando grandi benefici per la nostra città su tematiche importante come la sicurezza e la vivibilità del nostro territorio (ad esempio con il lavoro di mappatura che stanno portando avanti). Da parte nostra posso garantire che proseguiremo questa proficua collaborazione”.

Speciale IBS leggere l’attualità. Una selezione di libri che aiutino a decifrare ciò che accade in Italia e nel mondo e capire i temi più caldi del momento